Danneggiamento e miglioramento sismico di un edificio storico de L’Aquila

L’articolo riassume gli studi condotti per la valutazione del danneggiamento subito in seguito al terremoto del 6 aprile 2009, dalle strutture in muratura di pietra e mattoni di “palazzo Paone” nel centro storico de L’Aquila.
Gli studi hanno compreso analisi numeriche sismiche con l’implementazione di un modello dell’edificio ad elementi finiti. Le analisi condotte hanno confermato la distribuzione del danneggiamento sismico osservato in sito, e forniscono importanti considerazioni sulla valutazione della tecnica di miglioramento sismico da adottare per l’intervento sull’edificio.
I risultati ottenuti dalle analisi, in termini di sforzi puntuali, sono stati valutati in relazione ai criteri di verifica di resistenza imposti dalla norme tecniche italiane e sono proposti opportuni confronti con i criteri di rottura presenti in letteratura. Con riferimento all’edificio analizzato si è elaborata una stima numerica dei parametri utili alla formulazione di tali criteri. È risultata una interessante proposta di verifica di resistenza.
È emersa la necessità di perseguire lo studio attraverso l’approntamento di prove addizionali di taglio sui materiali in sito, per la valutazione sperimentale di coesione e coefficiente d’attrito della muratura.

 

Scarica il testo integrale della memoria

Memoria tratta dal volume “Studies and Researches” n. 31 edito dalla Scuola Master F.lli Pesenti del Politecnico di Milano

 

Per maggiori informazioni

Scarica la presentazione della Scuola Pesenti
http://masterpesenti.stru.polimi.it/