Pinoli (Greenwich): crescono le certificazioni LEED, BREEAM e WELL

Chiara Samorì - Collaboratrice INGENIO 04/03/2019 551

Il comfort abitativo è sempre più strategico nel settore edilizio. L’attenzione alla qualità dell’aria, al risparmio dell’acqua, alla regolazione della temperatura, all’efficienza energetica e, in generale, al benessere dell’abitare, non sono più concetti noti solo alle realtà imprenditoriali più avanzate ma sono diventati punti di riferimento per professionisti e cittadini.

In questo scenario s’inserisce la Settimana delle Energie Sostenibili, promossa dal Comune di Milano e da Reed Exhibitions, che punta ad approfondire i temi dell’efficienza energetica e del comfort abitativo e che prevede iniziative, tra le altre, dedicate a edifici sostenibili e studi di progettazione, oltre a un importante Convegno internazionale in collaborazione con Green Building Council Italia in programma il 21 marzo presso l'Aula Magna Carassa-Dadda della sede Bovisa del Politecnico di Milano.

In vista di questo appuntamento, Ingenio inaugura una raccolte di interviste per scoprire quali sono le nuove sfide della progettazione sostenibile e quali le buone pratiche messe in atto dagli studi di progettazione per disegnare gli edifici del domani.

Con i Rating System aumenta il valore dell'immobile

mario-pinoli-greenwich.jpg

«Nonostante la congiuntura del mercato edilizio, i dati dimostrano un trend in ascesa dei protocolli di sostenibilità, che siano Leed, Breeam o Well, dunque, chi vuole mettere sul mercato edifici di valore deve seguire questo tipo di approccio alla progettazione». A parlare è Mario Pinoli, fondatore e Ceo di Greenwich, società specializzata nell’erogazione di servizi di consulenza e supporto tecnico finalizzati all’ottenimento delle certificazioni energetico-ambientali. «I protocolli non sono solo legati a un discorso di marketing o immagine dell’edificio - aggiunge Pinoli - ma rappresentano una metrica di sostenibilità misurabile che conferisce maggior qualità all’edificio». Oltre a una maggiore attrattività commerciale, un immobile certificato secondo gli standard fissati dai rating system «ha un minor impatto sull’ambiente e garantisce una maggior qualità per chi lo vive».

giuseppe-zaffino.jpg

 

A maggior ragione se l’edificio è anche certificato Well. Come precisa Giuseppe Zaffino, partner di Greenwich «l’innovativo protocollo Well, è designato per la salute e il benessere delle persone all’interno degli edifici. Incentiva l’uso della luce naturale, tiene in considerazione la qualità dell’aria e dell’acqua, ma anche una migliore alimentazione all’interno dei ristoranti, delle mense aziendali o nelle scuole. In un edificio Well, in futuro, potremmo passare parte del tempo lavorando in piedi o facendo jogging su un tapis roulant».

 

 

Nel frattempo, però, sarà possibile osservare esempi di edifici sostenibili già in occasione della Settimana delle energie sostenibili. Come diversi studi progettazione, anche Greenwich aprirà le porte della sede di via Massimiano il 19 marzo per raccontare «12 anni di Leed a Milano», mentre i giorni successivi, tra le altre iniziative, seguirà le visite guidate ai green district milanesi: City Life, Porta Nuova e Cordusio.

>>> GUARDA la video intervista di INGENIO a Mario Pinoli e Giuseppe Zaffino


www.greenwichsrl.it

www.mceinthecity.it

www.gbcitalia.org