Progettazione degli attacchi per utilizzo nel calcestruzzo: pubblicata la nuova norma EN 1992-4

Pubblicazione della nuova norma EN 1992-4 e del commentario del DAfStb

La progettazione degli attacchi utilizzati per trasmettere le azioni al calcestruzzo è regolata dalla parte 4 dell'Eurocodice 2 (EN 1992-4).

Entro la primavera del 2019 la EN 1992-4 dovrà essere adottata dagli stati membri. Da quella data, la progettazione degli attacchi per utilizzo nel calcestruzzo verrà regolata, per la prima volta, da una norma, e non da specifiche tecniche come avvenuto nel passato. Questo è un passo importante per il settore.

Finalmente un documento unico per la progettazione degli attacchi per divere azioni

La nuova norma riassume in un documento unico la progettazione di vari sistemi di collegamento per differenti azioni. Questo rappresenta una novità per il settore, in quanto in passato la progettazione degli attacchi era descritta in diversi documenti (si veda la Figura 1).

La EN 1992-4 contiene sia le regole per il progetto di sistemi pre installati (profili canale, perni a chiodo), che quelle per i sistemi post installati (viti, tasselli ad espansione, …). Il documento contiene le regole di progetto nei confronti di un’ampia gamma di azioni: statiche, quasi statiche, sismiche, fatica. Sono previste inoltre alcune clausole che riguardano la progettazione al fuoco.

Sviluppo temporale delle diverse line guida per la progettazione degli attacchi per utilizzo nel calcestruzzo

Figura 1: Sviluppo temporale delle diverse line guida per la progettazione degli attacchi per utilizzo nel calcestruzzo 

La EN 1992-4 rappresenta lo stato dell’arte per la progettazione degli attacchi che trasmettono carichi al calcestruzzo. L’inclusione nel programma degli Eurocodici allinea il livello di sicurezza degli attacchi a quello più generale delle strutture, con particolare riferimento alle strutture in calcestruzzo. Inoltre, garantisce una procedura di progettazione uniforme in tutta Europa.

Dal DAfStb un commentario che spiega la norma EN 1992-4

In seguito alla stesura di una specifica parte dell’Eurocodice 2, e la conseguente attenzione riservata alla progettazione degli attacchi da utilizzarsi nel calcestruzzo, il Comitato Tedesco per il Calcestruzzo Strutturale (DAfStb) ha deciso di redigere un commentario alla EN 1992-4. Il documento DAfStb 615 è stato predisposto con l’intenzione di facilitare la comprensione e l’uso della norma europea. Al fine di diffondere l’uso del commentario, anche al di fuori della Germania, il commentario è stato redatto anche in lingua inglese.

La prima parte del commentario contiene la spiegazione del testo della norma, note in merito alla derivazione di alcune regole, nonché prescrizioni aggiuntive.

La seconda parte illustra i report tecnici menzionati nella norma. Entrambe le parti sono state redatte dal Sottocomitato Tecnico “Fastening Technology” del DAfStb applicando una procedura di approvazione simile a quelle utilizzate nei comitati di standardizzazione, ovvero il consenso tra tutti i gruppi coinvolti.

La terza parte del commentario contiene gli articoli scritti dai membri del Sottocomitato Tecnico “Fastening Technology” del DAfStb, e contengono ulteriori spiegazioni di alcuni specifici argomenti. I contributi derivano essenzialmente dal coinvolgimento degli autori nei gruppi di lavoro che hanno portato alla stesura della EN 1992-4, e riguardano, in particolare, alcune applicazioni non coperte dalla norma per le quali sono proposte anche alcune soluzioni ingegneristiche.

Per ulteriori informazioni riguardanti il commentario, contattare:

Dr. Thomas M. Sippel
ECS | European Engineered Construction Systems Association e. V.; Düsseldorf
t.sippel@ecs-association.com

Dipl.-Ing. Anett Ignatiadis
Deutscher Ausschuss für Stahlbeton e. V., Berlin
anett.ignatiadis@dafstb.de