Impermeabilizzazione e protezione del calcestruzzo con il Sistema PENETRON per il Depuratore di Massazza (BI)

16/04/2019 509

Il sistema di depurazione delle acque nel territorio biellese

Cordar nasce nel 1978 dall’azione di 38 Comuni biellesi per intervenire sulla sempre più pressante problematica ambientale, legata all’inquinamento delle acque e dovuta, in modo particolare, alla massiccia presenza sul territorio di aziende tessili.

Proprio sull’assetto industriale locale è stato disegnato il sistema depurativo biellese, con i tre grandi impianti di Biella, Cossato e Massazza, in modo da poter servire nel modo più efficiente il complesso produttivo territoriale. Per tale motivo, infatti, ai 150.000 abitanti effettivi della zona corrispondono degli impianti dalla capacità largamente sovradimensionata, equivalente a 680.000 utenze.

La depurazione implica un insieme di azioni volte alla rimozione degli agenti contaminanti dalle acque reflue di origine urbana o industriale, prima di essere «restituite» all’ambiente.

Il depuratore di Massazza protetto dall’aggressione chimica ed impermeabilizzato con il Sistema PENETRON®

Il depuratore di Massazza, in particolare, è stato protetto dall’aggressione chimica ed impermeabilizzato con il Sistema PENETRON®, che ha permesso una drastica riduzione delle tempistiche di cantiere ed un’ottimizzazione dei costi.

Il Sistema PENETRON per l'impermeabilizzazione e la prodezione delle vasche di depurazione del Depuratore di Massazza (BI) Il Sistema PENETRON per l'impermeabilizzazione e la protezione delle vasche di depurazione del Depuratore di Massazza (BI)

Penetron® Admix è l’elemento più importante del Sistema: viene aggiunto come additivo al “mix design” del calcestruzzo in fase di confezionamento, per ottenere un’impermeabilizzazione integrale, capillare e attiva nel tempo della matrice strutturale. Questa tecnologia innovativa, grazie all’esclusiva formulazione di componenti reattivi, riduce drasticamente la permeabilità del calcestruzzo e le fessurazioni per eccessivo gradiente termico o per ritiro igrometrico contrastato, aumentando le caratteristiche prestazionali della matrice e la durabilità dell’opera appunto “fin dal principio”. Il comportamento dell’additivo di “self healing” del calcestruzzo rimane attivo nel tempo veicolo umidità-acqua presente nelle strutture interrate e nelle opere idrauliche e garantisce la tenuta impermeabile.

Una volta definita la prestazione impermeabile della matrice in calcestruzzo, si è proceduto alla definizione della “vasca impermeabile” nella sua interezza; anche in questo caso il Sistema si è potuto adeguare alle necessità di cantiere, fornendo le soluzioni ottimali per i diversi particolari costruttivi, tramite lo studio del posizionamento degli Accessori complementari del Sistema Penetron®.

Nello specifico, l’utilizzo del Sistema è consistito nell’additivare con Penetron Admix® sia le platee di fondazione di circa 2600 mq (gettate in quattro fasi), sia i muri perimetrali di circa 4600 mq, per un totale di circa 3000 mc protetti ed impermeabilizzati, grazie anche all’utilizzo degli Accessori Complementari del Sistema Penetron®, indispensabili per stagnare i particolari costruttivi di riferimento.

>>> per maggiori info sul Sistema Penetron® visita www.penetron.it

SCARICA L'ARTICOLO IN PDF