BIMsummit 2019: esperienze e trends verso la digitalizzazione

BIM e gestione dei dati: tra le sfide decisive per il futuro dell’edilizia 4.0

Le tendenze, gli sviluppi del BIM, ma anche le nuove sfide che la progressiva digitalizzazione del settore delle costruzioni pone davanti agli operatori. Sono alcuni dei temi affrontati in occasione della quarta edizione del BIMsummit, il convegno organizzato da Harpaceas per fare il punto sull’evoluzione del BIM in Italia.
(>>> QUI il videoservizio dell'evento)

«S’inizierà a parlare in modo sempre più esteso di digitalizzazione quando succederanno due cose - ha detto Luca Ferrari, direttore generale di Harpaceas - innanzitutto quando la committenza diventerà protagonista di questo fenomeno e poi quando inizierà a prendere in considerazione il tema della digitalizzazione partendo dal momento in cui l’opera viene concepita fino al suo fine vita. Partendo da tale presupposto, quest’anno abbiamo voluto prestare attenzione al tema del dato, che la committenza dovrà preoccuparsi di commissionare, acquistare e utilizzare. Da qui l’importanza di elaborare dei capitolati informativi che siano fatti su misura, in grado di interpretare i bisogni e le necessità della committenza».

platea-bim-summit-2019.jpg

E se da un lato i bandi Bim sono in forte crescita, sia come numero che importo complessivo, è necessario però soffermarsi su alcuni aspetti. «I bandi sono praticamente tutti di progettazione - ha continuato Ferrari - quindi il BIM, almeno per quanto riguarda gli appalti pubblici, non è ancora arrivato nella fase di costruzione e dei lavori in cantiere. Il secondo aspetto più preoccupante è che parecchi di questi bandi, disattendono il dettato, previsto sia dal Codice degli Appalti che dal Decreto 560 del 2017, che riguarda l’utilizzo di sistemi aperti interoperabili».

Il convegno, a cui hanno preso parte rappresentanti della committenza e delle società d’ingegneria, insieme a imprese, general contractor ed esperti, è stato anche l’occasione per confrontarsi sull’utilizzo del BIM lungo la filiera e sull’importanza di adottare il giusto approccio al suo utilizzo. «Esistono molte “sirene” che inducono a credere che sia sufficiente acquistare un software, frequentare un breve di corso di formazione e applicare il tutto a un progetto pilota e ottenere la digitalizzazione - ha concluso Ferrari - in realtà non è così, anzi, operando in questo modo, il rischio è quello di continuare a lavorare in modalità analogica, un approccio che, secondo noi, è molto pericoloso perché rischia di creare danni e non vantaggi alla filiera».

BIMsummit 2019: esperienze e trends verso la digitalizzazione
>>> Guarda il videoservizio dell'evento


Le video interviste ai protagonisti del BIMsummit 2019

Al tavolo dei relatori del BIMsummit 2019 hanno preso la parola alcuni tra i più esperti conoscitori della materia, nazionali ed internazionali, rappresentanti della committenza pubblica e privata, delle società di ingegneria, delle imprese di costruzione e dei general contractor.

Baratono (MIT): Decreto "BIM”, commissione di monitoraggio entro l'anno
>>> Vai all'intervista 

Ferrari: Bandi BIM in crescita, ma molti di sola progettazione
>>> Vai all'intervista

 

I vantaggi dell'applicazione della metodologia BIM, esperienze a confronto

Società di ingegneria, imprese di costruzione e general contractor presentano le loro testimonianze sull’utilizzo del BIM: CMB ha portato l’esperienza di un General Contractors BIM oriented; I.CO.P ha illustrato i vantaggi del BIM per un’impresa di costruzioni; il Consorzio Engeko ha spiegato come il BIM sia strategico per una società di Ingegneria; QC Terme ha parlato di come il BIM sia una opportunità per la committenza.

Metodologia BIM, l’esperienza di Engeko
>>> Vai all'intervista

L'impresa di costruzioni BIM Oriented: l'esperienza di I.CO.P.
>>> Vai all'intervista

CMB, Vanossi: come coordinare un processo BIM di successo
>>> Vai all'intervista

QC Terme, l'applicazione del BIM per la realizzazione di un centro termale
>>> Vai all'intervista

 

La trasformazione digitale

Odorizzi: La trasformazione digitale nel settore delle costruzioni, a che punto siamo?
>>> Vai all'intervista

Bertella: Implementazione del BIM, la proposta di Harpaceas
>>> Vai all'intervista
 

Bertini: I presupposti di un’attività di Model & Code Checking di successo
>>> Vai all'intervista

 

Il tema della gestione di dati e informazioni prodotti dalla digitalizzazione

Balzani (Clust-ER BUILD): digitalizzazione delle costruzioni, l’impatto dei Big Data nell’edilizia 4.0
>>> Vai all'intervista

Mr R.Jerving: le sfide di dRofus nell'era della digitalizzazione
>>> Vai all'intervista

CoBuilder: gestire e strutturare i dati nella filiera delle costruzioni
>>> Vai all'intervista

Trasformazione digitale, Mr. Weigand (Wienerberger): la nuova strategia per i produttori
>>> Vai all'intervista

 

BIM SUMMIT 2019: dal BIM alla Digitalizzazione delle Costruzioni

Bim Summit ha accompagnato la storia dell'applicazione del BIM in Italia, spesso anticipandone contentuti e visioni. In questo articolo di Andrea Dari il racconto dfi questo Bim Summit, dei precedenti, e dell'evoluzione digitale italiana.