Italians in Digital Transformation UK (IDTUk) - una community di Italiani nel mondo BIM

Parliamo sempre più spesso di innovazione digitale e della necessità di adottare non solo nuove tecnologie, ma soprattutto nuovi modi di lavorare, basati su collaborazione e condivisione.

Nasce così Italians in Digital Transformation UK (IDTUk): una community di professionisti con passione per innovazione digitale e spirito collaborativo. 

Attualmente circa 700mila italiani vivono nel Regno Unito: sentire parlare italiano per le strade, sui bus e sulla metro di Londra ormai non mi sorprende più. Ho incontrato numerosi professionisti di talento impegnati quotidianamente nell’innovazione digitale e ho così deciso di fondare un gruppo che condividesse gli stessi interessi, incoraggiata anche dal Prof. Angelo Luigi Camillo Ciribini, che da anni segue le mie attività e ringrazio vivamente.

Il gruppo non ha solo lo scopo di unire connazionali che lavorano in UK, ma si pone come punto di riferimento per l’industria e l’accademia italiana.

La sfida della digitalizzazione: un confronto con l'innovazione inglese

Sono effettivamente più bravi questi inglesi? Cosa offre il mercato inglese in più rispetto a quello italiano? Cosa è possibile imparare e importare e su cosa, invece, dobbiamo differenziarci?

Il dibattito è iniziato volutamente in Italia durante il BIM User Open Summit organizzato da Build Smart per Made Expo 2019.

In questa occasione rappresentanti dell’istituzione, industria e accademia italiana si sono trovati con connazionali che lavorano in UK.

In questa occasione ho avuto il piacere di invitare Davide Benanti, BIM Manager presso Sir Robert MCAlpine; Fabrizio Ciardulli, BIM Specialist presso BuroHappold; Davide Roth, Project Architect presso Adamson Associate Architects; e Mauro Sabiu, Senior Architect presso Zaha Hadid Architects, ora membri della commissione organizzativa di IDTUk.

italians-in-digital-transformation-uk-01.jpg

Successivamente, la discussione si è spostata a Londra dove più di 30 persone hanno partecipato con entusiasmo al primo incontro presso BuroHappold Engineering e si sono resi disponibili a condividere il proprio lavoro, creare un logo e ospitarci. 

Il secondo incontro si è tenuto il 30 maggio presso Arup UK ed è stato sold out in meno di due giorni, con più di 15 persone in lista d’attesa.

L’arch. Eleonora Troiani di Skanska UK ha mostrato come impostare un modello informativo per generare un registro degli elementi manutenibili; Stefano Cendron di EPR Architects ha spiegato come uno studio di architettura sia cambiato adottando un approccio digitale e che strategie utilizzi per automatizzare i processi aziendali; infine gli ingegneri Mattia Donato e Nicola Falcone di Arup UK hanno condiviso le applicazioni per façade engineering e una ricerca in corso “Façade Impulse” su comfort design in collaborazione con l’Università di Cambridge, Centre for Digital Built Britain e Permasteelisa.

italians-in-digital-transformation-uk-02.jpg

Il gruppo è assai eterogeneo e comprende computational designer, BIM guru, data scientists, pianificatori, urbanisti, esperti di extended reality e dipendenti di giant tech companies: tutti gli appassionati di innovazione digitale sono i benvenuti, non vogliamo limitarci solo al settore delle costruzioni o al Building Information Modelling.

Se siete interessati a partecipare alle prossime iniziative e seguire il nostro lavoro, trovate informazioni sulla pagina linkedin, sui social media usando l’hastag #IDTUK o potete contattarci a info.idtuk@gmail.com.

Da Digital Innovation a Digital Transformation

 “Digital Transformation” è l’obiettivo che ci poniamo tramite “Digital Innovation”: la community non vuole sono innovare, ma trasformare il modo in cui pensiamo, lavoriamo e interagiamo. 

Alla prossima!