L’uso del calcestruzzo prefabbricato nella costruzione di linee metropolitane sopraelevate

Italian Concrete Days.jpgAbstract: 

Negli ultimi 30 anni sono stati completati numerosi progetti di metropolitane sopraelevate in ambiti urbani. Nel prossimo futuro questi progetti aumenteranno per ridurre al minimo l'uso di auto private, evitare la congestione del traffico e ridurre le emissioni di carbonio. L'uso dei conci prefabbricati è stata preferito ad altre tecnologie perché offre numerosi vantaggi. Recentemente altri importanti fattori come la sostenibilità, la salute e la sicurezza, l'efficienza dei materiali e vita utile sono stati considerati durante le fasi di sviluppo del progetto.

 

Articolo presentato in occasione degli Italian Concrete Days 2018 di aicap e CTE


The use of precast concrete in the construction of elevated guideway

projects.

L’uso del calcestruzzo prefabbricato nella costruzione di linee metropolitane sopraelevate

1 CONSIDERAZIONI GENERALI

1.1 Introduzione

I benefici della tecnologia costruttiva a conci prefabbricati nella costruzione di strutture per linee metropolitane sopraelevate sono universalmente noti e trattati in molte pubblicazioni.

L’obbiettivo di questa memoria è tuttavia quello di evidenziare la flessibilità e le potenzialità della metodologia costruttiva da un punto di vista diverso da quello strettamente tecnologico.

Merita comunque ricordare quali sono i benefici tecnologici riconosciuti che sono riassumibili nella rapidità di costruzione anche in aree urbane particolarmente congestionate e nella alta qualità complessiva delle strutture finite, grazie alla produzione in serie degli elementi (conci) in ambienti controllati. Fattore quest’ultimo che consente anche l’ottenimento dei requisiti di durabilità e resistenza e, conseguentemente, una struttura con basse necessità di manutenzione.

Confrontando diversi progetti di metropolitane sopraelevate realizzati nel mondo che hanno utilizzato la medesima tecnologia costruttiva, appare tuttavia evidente che l'approccio seguito dai vari progettisti è tale da portare a risultati molto diversi tra loro.

Pur dando per assodato che tutte le strutture realizzate soddisfano i criteri di progettazione e le prestazioni richieste, alcune sono molto leggere ed eleganti, mentre altre appaiono pesanti, massicce e sovradimensionate.

Qual è allora, l'approccio giusto?

Lo scopo della presente memoria è quello di identificare i fattori chiave che governano la progettazione, analizzarli in termini di estetica, sostenibilità, durabilità e sicurezza e proporre delle possibili linee guida per una progettazione ottimale.

Evidenziando ancora una volta i benefici offerti dalla tecnologia costruttiva a concio prefabbricati.

1.2 Considerazioni di carattere estetico

L'impatto visivo di una struttura sopraelevata in ambiente urbano è ovviamente un fattore chiave nella progettazione.

La metodologia costruttiva a conci prefabbricati consente una vasta gamma di forme strutturali per l’impalcato e quindi una notevole flessibilità nel soddisfare i vincoli di progettazione architettonica e urbana.

Tuttavia, non è semplice definire i criteri di progettazione per ottenere il risultato estetico desiderato.

Le principali opzioni attualmente adottate dagli enti in fase di definizione dell’oggetto dell’appalto sono:

Opzione 1: l’ente appaltante sviluppa diversi “concept design” e successivamente, attraverso pubblica consultazione, seleziona la soluzione che risulta essere la più soddisfacente per la comunità. La soluzione selezionata a sua volta diventa il progetto di riferimento per i progettisti strutturali. Questa opzione offre in genere i migliori risultati in termini di  impatto visivo della struttura. Tuttavia, il processo limita la possibilità di ottimizzazione da parte degli ingegneri strutturisti.

Opzione 2: il proprietario non impone alcun criterio architettonico e lascia la progettazione in carico all'appaltatore il quale può proporre l'opzione più efficiente.

Questa opzione consente al progettista di ottimizzare la struttura e offrire il prezzo più basso, oltre ad altri vantaggi tecnici. In questo caso è però difficile per l’ente appaltante raggiungere il risultato architettonico desiderato.

Opzione 3: come sopra, l’ente appaltante non impone alcun criterio architettonico e lascia la progettazione e la costruzione dell'appaltatore il quale può proporre le soluzioni più efficienti. Le opzioni proposte dall’appaltatore vengono però discusse con l’ente appaltante nel corso di dialoghi tecnici prima della presentazione dell'offerta finale. In tal modo, l’ente appaltante ha l'opportunità di guidare il progetto dell'appaltatore verso la direzione desiderata, consentendo nel contempo all'appaltatore di proporre un progetto ottimizzato.

Quest'ultima opzione è sicuramente l'approccio ottimale.

...

L'ARTICOLO COMPLETO E' DISPONIBILE IN ALLEGATO


KEYWORDS: Elevated guideways; precast concrete; precast segmental technology / metropolitane sopraelevate; calcestruzzo prefabbricato, metodo a conci prefabbricati


Nel 2020 si terrà a Napoli la terza edizione degli Italian Concrete Days organizzati da aicap e CTE. Per saperne di più collegarsi a questo LINK