Contatori "intelligenti": ecco le novità previste dall'Europa

I Sistemi di misurazione intelligenti: la Direttiva 2019/944/UE aggiorna quanto previsto dalla Direttiva 2012/27/UE

Sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea (n. L 158/125 del 14/06/2019) è stata pubblicata la Direttiva (UE) 2019/944 del Parlamento europeo e del Consiglio del 05/06/2019. Il documento si interessa delle norme comuni per il mercato interno dell’energia elettrica e aggiorna quanto previsto dalla direttiva 2012/27/UE.

Cosa prevede la Direttiva 2019/944/UE 

In particolare, con l’art. 20 della Direttiva si prevede che: qualora l’introduzione di sistemi di misurazione intelligenti sia valutata positivamente in seguito all’analisi costi-benefici, oppure siano sistematicamente introdotti sistemi di misurazione dopo il 4 luglio 2019, gli Stati membri introducano sistemi di misurazione intelligenti. 

Qualora, però, l’introduzione di tali sistemi venga valutata negativamente in seguito all’ analisi costi-benefici l’art. 21 prevede che ciascun cliente finale abbia diritto su richiesta, sostenendo i costi connessi, all’installazione o, se del caso, all’adattamento (a condizioni eque e ragionevoli), di un contatore intelligente, interoperabile ed in grado di realizzare l’auspicata connettività delle infrastrutture di misurazione con i sistemi di gestione dell’energia dei consumatori in tempo quasi reale. 

Infine, l’art. 22 indica che qualora i clienti finali non dispongano di contatori intelligenti, sarà necessario assicurare che questi siano dotati di contatori convenzionali individuali in grado di misurare con precisione il consumo effettivo.

Cosa si intende per sistemi di misurazione intelligenti?

I sistemi di misurazione intelligenti misurano accuratamente il consumo effettivo di energia elettrica e sono in grado di fornire ai clienti finali informazioni sul tempo effettivo d’uso. Inoltre, i dati sui consumi storici convalidati sono resi accessibili e visualizzabili facilmente e in modo sicuro ai clienti finali, su richiesta e senza costi aggiuntivi. 

Tali strumenti sono in grado di misurare con precisione il consumo effettivo; inoltre consentono la misurazione ed il pagamento per i clienti finali con la stessa risoluzione temporale utilizzata per il periodo di regolazione degli sbilanciamenti nel mercato nazionale.

Tale direttiva entrerà in vigore il ventesimo giorno successivo alla pubblicazione in Gazzetta ufficiale dell’Unione Europea. 

Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su