Architetti del Lazio e CNAPPC insieme per promuovere i concorsi di architettura pubblici e privati

Siglato oggi il protocollo d’intesa nel corso della Conferenza Nazionale degli Ordini degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori

Roma, 12 luglio 2019. Promuovere l’utilizzo dei concorsi di progettazione a due gradi presso pubbliche amministrazioni e soggetti privati del territorio, attivando iniziative di collaborazione e di supporto per valorizzare la professionalità dei concorrenti e la qualità delle opere  di architettura.

protocollo-intesa-cnappc-e-ordini-del-lazio.jpeg

E’ l’obiettivo del protocollo di intesa siglato oggi tra il Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti, Conservatori (CNAPPC) e gli Ordini professionali delle province di Frosinone, Latina, Rieti, Roma e Viterbo, nel corso della Conferenza Nazionale degli Ordini degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori, in programma oggi e domani presso Roma Eventi (Piazza della Pilotta).

Il documento porta la firma, per il CNAPPC, del Presidente Giuseppe Cappochin e, per gli Ordini degli Architetti, rispettivamente dei Presidenti dell’Ordine di Frosinone Paolo Vecchio, di Latina Massimo Rosolini, di Rieti Filippo Balduzzi, di Roma Flavio Mangione e di Viterbo Silvia Laurenti.

Per diffondere sul territorio nazionale la pratica del concorso di progettazione a due gradi quale strumento ideale di committenza sia privata che pubblica, il CNAPPC ha redatto una guida ai bandi e si è dotato della piattaforma informatica “concorsiawn”, nell’ottica della riduzione dei tempi e dei costi  a carico dei committenti e dei concorrenti.

Con l’intesa quindi il Consiglio Nazionale si impegna a concedere, a titolo gratuito, tale piattaforma informatica ai soggetti banditori che sottoscriveranno un protocollo di intesa con gli Ordini, a condizione che si tratti di bandi “di progettazione a due gradi”, con riconoscimento di un premio adeguato ai concorrenti selezionati per il secondo grado e l’affidamento al vincitore dei successivi livelli della progettazione e della direzione dei lavori (in linea con il bando tipo C3 di cui alla “Guida ai Bandi” pubblicata sul sito web www.awn.it). Dal canto loro, gli Ordini professionali del Lazio si impegnano a stipulare protocolli di intesa con committenti pubblici o privati interessati a bandire concorsi a due gradi nel territorio di propria competenza, al fine di fornire la propria consulenza durante tutte le fasi del concorso di progettazione.