L'importanza del render nella presentazione di un progetto architettonico

30/07/2019 798

Rendering ed Intelligenza Artificiale: il nuovo plus in architettura

Oggi il mondo ragiona prevalentemente per immagini: l'impegno richiesto per la lettura di un testo, così come per quello di un elaborato architettonico, è di molto superiore a quello richiesto per apprezzare un’immagine.

Ecco perché il 90% dei progettisti utilizza render come strumento grafico di rappresentazione del progetto: il render consente di fornire alla committenza un’idea precisa dei materiali, degli arredi utilizzati, della luce che entrerà nella costruzione, degli accessori e dei complementi, ed anche del corretto posizionamento delle luci.

I vantaggi di rendering e intelligenza artificiale

Per comprendere i vantaggi di questa nuova straordinaria tecnologia basta richiamare alla memoria azioni ed operazioni che abitualmente i tecnici compiono per ottenere immagini ed elaborati del proprio progetto.

Il presupposto che condiziona ogni scelta è il tempo.

Con la consapevolezza che produrre qualche immagine capace di rappresentare dignitosamente il proprio progetto richiede ore, il tecnico può decidere di affidarsi al rendering real time, ottenendo risultati in maniera veloce ma decidendo di sacrificare notevolmente la resa grafica del suo lavoro.

Il rendering è un magnifico strumento di presentazione del progetto, e quindi di marketing, ma anche uno strumento di progettazione.

Volendo quindi avere risultati maggiormente rifiniti nei dettagli, che possano adeguatamente rappresentare il concept elaborato e realmente supportare le scelte progettuali, il tecnico può optare per il rendering fotorealistico: l'immagine che otterrà sarà una fotografia, come la realtà, in grado di dare il giusto rilievo alle scelte operate, e, proprio perché reali, ponendosi anche come utile supporto per la verifica ed il controllo.

Per ottenere questa resa è però necessario tempo, tanto tempo.

airbim-edificius_114.jpg 

Subentrano quindi anche altre difficoltà, ad esempio legate ai settaggi: se occorre molto tempo per ottenere un ottimo render statico, qualora il settaggio non sia quello desiderato (luminosità, posizione, altro) o utile sarà necessario ancora tempo, e tempo.......

AIrBIM è la risposta a questa esigenza: integrando l'intelligenza artificiale nel rendering consente di creare immagini professionali del progetto fotorealistiche ed in tempi brevissimi.

AIrBIM, rendering e intelligenza artificiale integrati al BIM per l'architettura

La partnership ACCA software-AMD ha dato vita ad una tecnologia rivoluzionaria che consente di creare render professionali senza essere un esperto, senza perdere tempo a fare regolazioni e soprattutto senza far alcuna operazione di post-processing con altri software dedicati.

In anteprima mondiale al Siggraph 2019 di Los Angeles, la più importante manifestazione internazionale per la presentazione delle ricerche nel campo della grafica computerizzata, viene presentato Edificius con la nuova funzione AIrBIM, primo software di progettazione architettonica BIM integrato con il nuovo motore di Rendering Ray Tracing con tecnologia AMD Radeon™ ProRender.

AirBIM sfrutta l’Intelligenza Artificiale (Machine Learning Denoiser) per 'eliminare' il rumore da un’immagine parzialmente renderizzata e ridurre drasticamente i tempi di elaborazione.

Questo il grande vantaggio di rendering e intelligenza artificiale: così facendo non è più necessario renderizzare tutti i raggi di luce nella scena con centinaia o migliaia di passaggi ed ogni intervento di ottimizzazione è fatto direttamente dall'Intelligenza Artificiale.

airbim-edificius.jpg

Inoltre non occorre fare alcun settaggio per limitare il tempo di rendering, come succede con i vecchi software di rendering. In AIRBIM l'algoritmo di Intelligenza Artificiale individua in automatico il percorso più veloce e i settaggi ideali per ottenere la massima qualità di rendering della vista scelta.

Inoltre la funzione "Memory Sharing" consente il bilanciamento continuo e dinamico delle risorse dell’hardware durante l'elaborazione del rendering; usando CPU e GPU del PC nel modo più efficace per ottimizzare tempi e qualità del rendering di scene anche molto complesse è possibile ottenere performance di renderizzazione impossibili che l’elaboratore non potrebbe mai avere con software di render che non usano tecnologie cosi avanzate.

Il software produce render più fotorealistici grazie a veloci algoritmi iterativi che calcolano la quantità di luce riflessa e ai materiali PBR (Physically Based rendering) disponibili nella libreria in dotazione con Edificius AIrBIM.

Infine con Edificius AIrBIM è possibile usare una foto 360° HDR (High Dynamic Range) del luogo dove sarà realizzato il tuo progetto come sfondo del rendering.

airbim-edificius_sfondo-ibl.jpg

In questo modo la contestualizzazione del progetto nell'ambiente reale consente il settaggio automatico delle condizioni di luce della scena con un livello di illuminazione proveniente direttamente dalla foto panoramica 360°.

>> Prova gratis AIrBIM di Edificius, il rendering con Intelligenza Artificiale integrato al BIM per l'architettura