Sicurezza scuole: ecco il modulo per l'autoverifica delle condizioni di ogni istituto

Il Codacons mette a disposizione degli interessati, gratuitamente, un modulo per procedere all’autoverifica delle condizioni di sicurezza e manutenzione della propria scuola: 56 domande per capire se la scuola che frequentate è igienica, sicura e sensibile alle problematiche dei disabili.

scuole.jpg

Un modulo per verificare 'self-service' lo stato di sicurezza della scuola dei propri figli: è quanto ha messo a disposizione il Codacons sul suo sito. Tramite lo speciale modello si può procedere all’autoverifica delle condizioni di sicurezza e manutenzione della propria scuola: 56 domande per capire se la scuola che frequentate è igienica, sicura e sensibile alle problematiche dei disabili!

Secondo i dati presenti nell’Anagrafe dell’Edilizia Scolastica realizzata dal Miur - si legge sul sito del Codacons - circa il 58% delle scuole non è a norma sotto il profilo della normativa antincendio e circa il 53% sotto il profilo dell’agibilità. Dal Nord al Sud della penisola, pur con le consuete differenze territoriali, il problema è insomma diffuso. Una situazione particolarmente grave, poi, si riscontra a Roma: in base agli ultimi dati disponibili, più dell’80% delle scuole ubicate a Roma e provincia non dispone del certificato anti -sisma. Il certificato di agibilità/abitabilità manca nell’ 83,1% delle strutture, mentre il 77,4% delle scuole non dispone del certificato di collaudo statico. Il 60% degli edifici scolastici ha tra i 40 e i 50 anni e richiede interventi urgenti di manutenzione.

L'iniziativa

Il Codacons ha deciso di intervenire, inoltre, a tutela di studenti e personale: l’Associazione mette quindi a disposizione di tutti gli interessati un modulo per richiedere di “intervenire urgentemente per la riqualificazione dell’edificio scolastico in oggetto, ed in particolare attraverso la verifica su agibilità, collaudo statico, impianti elettrici, idraulici, verifica di vulnerabilità sismica, certificazione igienico-sanitaria, certificazione di conformità antincendio, ascensori, ecc., con i relativi rinnovi”, coinvolgendo anche l’amministrazione comunale che – ai sensi dell’art. 3 c.1 della Ln. 23/1996 – è tenuta a essere garante della manutenzione ordinaria, straordinaria e impiantistica degli edifici adibiti a scuola.

Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su