ISI e TASI firmano un Memorandum of Understanding per la promozione della cultura antisismica

Durante la settimana del I Congresso nazionale di ISI, tenutosi a L’Aquila il 27 e 28 giugno 2019, è stato siglato un Memorandum of Understanding tra ISI, Associazione Ingegneria Sismica Italiana, e TASI, Associazione turca per l’isolamento sismico, rappresentate dai rispettivi Presidenti, ing. Luca Ferrari e ing. Cuneyt Tuzun.

Gli obiettivi del Memorandum

Il Memorandum intende promuovere la cultura della prevenzione sismica attraverso la condivisione di competenze aziendali e conoscenze ingegneristiche dei settori industriali e comunità scientifiche di Italia e Turchia; lo scambio di conoscenze tecnologiche ed esperienze avverrà attraverso la creazione di gruppi di lavoro e redazione di documenti e linee guida comuni sui temi:

  • dell’isolamento sismico
  • del retrofit sismico
  • della progettazione antisismica di edifici di grande altezza
  • della resilienza sismica di territori e comunità
  • degli strumenti di assicurazione contro il rischio sismico

L’incontro fra le due delegazioni è stato ospitato in una delle sale istituzionali del Rettorato dell’Università degli Studi dell’Aquila a Palazzo Camponeschi il 26, vigilia dell’inaugurazione delle due giornate di Congresso di ISI; la siglatura dell’accordo ha formalizzato una collaborazione iniziata già nel corso dell’evento stesso, che ha visto la presentazione di una memoria scientifica dell’ing. Bahadir Sadan (Vice-presidente di TASI), nell’ambito del workshop dedicato alle tecnologie antisismiche, ed una visita guidata della delegazione turca ai cantieri della ricostruzione aquilana organizzata con il coordinamento scientifico dell’USRA, Ufficio Speciale per la Ricostruzione dell’Aquila.

Il proposito delle due associazioni è quello di rendere operativo il Memorandum, già nel corso dell’anno, con un evento organizzato ad Istanbul dall’Associazione turca.

TASI (Turkish Association for Seismic Isolation) è un’organizzazione tecnico-scientifica che annovera, tra i suoi soci, aziende produttrici di tecnologie antisismiche, società di ingegneria ed architettura, general contractors e rappresentanti accademici; la mission associativa è quella di promuovere la conoscenza e la cultura della prevenzione del rischio sismico, ai fini della salvaguardia delle vite umane e della mitigazione dei danni materiali ed immateriali, su scala sia micro che macro economica.

 

Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su