Novità Autodesk: è arrivato Collaboration for Civil 3D per BIM 360 Design

Dal 30 ottobre 2019 è disponibile Autodesk Collaboration for Civil 3D per BIM 360 Design, il supporto necessario ai team di progetto per condividere i dati necessari alla progettazione infrastrutturale e civile. L’applicativo sarà presente con il nuovo aggiornamento del software alla versione 2020.2.

Collaboration for Civil 3D, cosa comporta questo nuovo applicativo?

Collaboration for Civil 3D consentirà di semplificare il coordinamento dei risultati finali, di visualizzare i cambiamenti e di gestire problemi e markup. Aspetto decisamente importante è che tutto ciò sarà possibile in un ambiente di dati comune per tutta la durata del progetto.

Con l’introduzione di questo applicativo e il precedente Revit Cloud Worksharing, è adesso possibile la progettazione, sulla stessa piattaforma, di aeroporti, stazioni ferroviarie e tanti altri progetti complessi con strutture verticali e orizzontali. La nascita di questo prodotto è anche dovuta alla forte richiesta dei team di progettazione infrastrutturale che spesso devono inglobare parte dei modelli verticali con quelli orizzontali, gestendo nuove funzioni e analisi più profonde.

one-team_-autodesk-collaboration-for-civil-3d.jpg

Le prossime sfide della progettazione interdisciplinare

L’aggiunta di questa estensione consentirà di affrontare nuove sfide interdisciplinari che sono insite nelle infrastrutture ed opere complesse. L’espansione della capacità civile attraverso un ambiente di condivisione dei dati permetterà di allineare le opere non solo dal punto di vista disciplinare ma anche di interagire in tempo reale con il ciclo di vita del progetto sin dal processo decisionale. Tutto ciò garantisce immediatamente una pianificazione più coerente e completa, finora non sempre rispettata nell’ambito civile.

Ecco un breve VIDEO esemplificativo che illustra le principali funzionalità di Collaboration for Civil 3D per BIM 360 Design.

Collaboration for Civil 3D: ecco i vantaggi per il team di progetto

In sintesi, ecco i principali benefici che Collaboration for Civil 3D per BIM 360 Design comporta per gli utenti:

  • Collaborazione sempre e ovunque: la capacità di collaborare in più sedi e aziende, in modo sicuro e in tempo reale.
  • Dati connessi durante l'intero ciclo di vita del progetto: adesso architetti, ingegneri, appaltatori e altri stakeholder del team di progetto esteso possono collaborare senza problemi per migliorare i risultati del progetto.
  • Visualizzazione delle modifiche di progettazione: le nuove informazioni avranno un impatto sul lavoro in corso per migliorare il processo decisionale.
  • Singola fonte di informazione: la collaborazione centralizzata e la gestione dei dati su una piattaforma comune rimuove i silos e mantiene i team sulla stessa pagina con le informazioni più aggiornate.
  • Facile passaggio d’incarico: adozione rapida da un team all'altro, dati storici accessibili e collaborazione e gestione dei dati sul campo con connettività mobile.

Vuoi maggiori informazioni su Collaboration for Civil 3D per BIM 360 Design?

Scrivi a marketing@oneteam.it