L’incontro tra uomo natura, Zehnder Group per il complesso residenziale i Giardini d’Inverno a Milano

Un nuovo edificio in una delle zone che più di altre hanno trasformato il volto della metropoli, un progetto in cui nulla è lasciato al caso, nel quale l’attenzione ai dettagli sotto tutti gli aspetti, diventa simbolo di esclusività e lusso raffinato. I radiatori Runtal sono stati installati nel complesso residenziale Giardini d’Inverno di Milano, recentemente completato su progetto di Caputo Partnership International.

runtal_giardini-inverno_milano_caputo-partnership-international-04.jpg

Un complesso residenziale a impatto zero nel cuore di Milano

Ben 110 serre realizzate in quota, pensate per accogliere essenze diverse grazie alla presenza di un involucro costituito da lamelle in vetro apribili. È questo il tratto distintivo di Giardini d’Inverno, il complesso residenziale a impatto 0 recentemente completato in via G. B. Pirelli 33 nel cuore di una delle zone di Milano soggette in questi ultimi anni a un grande processo di recupero.

Un progetto di alto livello, un investimento immobiliare, promosso da China Investment S.p.a, in collaborazione con BNP Paribas Real Estate quale partner commerciale, e firmato dallo studio di architettura Caputo Partnership International, articolato in tre corpi di fabbrica che danno vita a un complesso integrato dall’impianto unitario.

L’edificio principale, la torre più iconica del progetto, si sviluppa per 15 piani fuori terra e sei piani interrati, per un totale di circa 13 mila mq commerciali e 91 appartamenti. Un volume imponente ma la cui immagine risulta “alleggerita” dai piani sfalsati dei balconi, dall’ampio uso del vetro e dal dialogo costante tra il verde e i materiali di pregio utilizzati nella definizione dei prospetti.

Proprio il verde è il grande protagonista con i giardini in quota personalizzabili scegliendo fra diverse specie arboree per comporre la propria serra. Dai piccoli alberi ai grandi arbusti, una selezione di essenze scelte tenendo conto del clima cittadino e della diversa esposizione delle terrazze su ciascun fronte dell’edificio.

I terrazzi diventano così un’estensione dell’appartamento, un punto di sintesi tra lo spazio aperto e lo spazio chiuso, un luogo di incontro tra natura e architettura come lo descrive l’architetto Paolo Caputo.

runtal_giardini-inverno_milano_caputo-partnership-international-01.jpg

Natura, tecnologia e ambiente

Un luogo da vivere tutto l’anno, un microcosmo del benessere, grazie a un involucro vetrato che garantisce luminosità e trasparenza all’interno dell’appartamento e a un sistema tecnologico di lamelle in vetro apribili che creano un microclima ideale anche nelle stagioni più rigide.

Proprio la permeabilità è uno dei temi portanti del progetto e si concretizza in un continuo scambio tra interno ed esterno, tra luce ed elementi naturali, per dar vita a un insieme armonioso dal punto di vista formale e a condizioni di comfort elevato per chi vive questi spazi. Natura, tecnologia e ambiente. Un’attenzione alle risorse energetiche che si esprime anche nelle scelte a livello impiantistico tra le quali l’impiego dei pannelli fotovoltaici in copertura, l’utilizzo di energia geotermica e di impianti di riscaldamento e raffrescamento a pavimento o l’utilizzo di sistemi di ventilazione meccanica controllata che hanno permesso al complesso, insieme ad altri sistemi, di ottenere la classe energetica è A+.

Scaldasalviette firmati Runtal, design raffinato e ottime prestazioni

L’attenzione al dettaglio che contraddistingue tutto l’intervento si esprime anche nel progetto di interior degli appartamenti che vede l’impiego di materiali d’eccellenza, finiture sofisticate e design contemporaneo. A partire dalle cucine per proseguire in tutta la casa.

Un mood che interessa anche l’ambiente bagno, nel quale sono stati installati 145 scaldasalviette firmati Runtal, a completare un’immagine essenziale e coordinata e a garantire allo stesso tempo il calore ideale e ottime prestazioni i termini di efficienza energetica. Per gli appartamenti di Giardini d’Inverno sono stati scelti in particolare gli scaldasalviette Fain Misto FM120-055/AD 9016, nel colore bianco completi di valvole RADVAL Reverso cromate che aggiungono un dettaglio prezioso all’insieme.

runtal_giardini-inverno_milano_caputo-partnership-international-03.jpg

Una soluzione perfetta per questo contesto di pregio nel quale, anche agli elementi che compongono l’ambiente bagno, è affidato il compito di interpretare lo stile e l’eleganza del progetto.

Proprio in questo senso, la struttura leggera e luminosa, costituita da tubi sottili, di appena 12 mm di spessore e i due collettori verticali e arrotondati nella parte frontale, conferiscono al corpo scaldante una pulizia formale assoluta e un equilibrio proporzionale ottimale grazie ai quali si inserisci in contesti diversi ed è in grado di dialogare con gli altri componenti dello spazio. Dal punto di vista funzionale, gli elementi particolarmente snelli riscaldano le salviette e l’ambiente in modo rapido ed efficiente. Disponibile nella versione idraulica o con funzionamento elettrico, nella finitura colorata o cromata, Runtal Fain si integra con discrezione ed eleganza in ogni stanza da bagno.

>>> Scopri la gamma dei radiatori e scaldasalviette su www.runtal.it


Scheda progetto: Complesso residenziale Giardini d'Inverno, Milano

Committente: China Investment S.p.a

Progettista: Caputo Partnership International

Impresa: Colombo Costruzioni

Località: Milano

Giardini in quota: Peverelli S.r.l.

Scaldasalviette: Zehnder Group, Runtal Fain Misto FM120-055/AD 9016

Installatore: Bouygues InTec Spa