Risultati preliminari sulla resistenza d’interfaccia da prove con tavola vibrante - C2

L’uso dei geosintetici nelle opere in terra rappresenta un tema di elevato interesse, motivato dal largo impiego di tali materiali per varie funzioni che vanno dall’impermeabilizzazione al rinforzo, alla filtrazione e al drenaggio. Di particolare rilievo è la caratterizzazione sperimentale della resistenza d’interfaccia, sia in campo statico che sismico, unitamente ai relativi criteri interpretativi. Nel testo sono presentati e confrontati i risultati preliminari ottenuti sia mediante prove di scivolamento su piano inclinato che con simulazioni sismiche su tavola vibrante, attraverso l’impiego di un’apparecchiatura sperimentale disponibile presso il laboratorio geotecnico dell’Università degli Studi di Padova. Con tale apparecchiatura è stato possibile analizzare la risposta di alcune interfacce di geosintetico in condizioni sismiche. I risultati della sperimentazione hanno consentito di affinare un criterio interpretativo per la definizione dell’attrito dinamico equivalente mobilizzato durante eventi sismici di media intensità.

Per scaricare il contenuto integrale è necessario essere Socio Anidis, scopri come associarti