La valutazione dei cedimenti in fondazione negli edifici in muratura mediante analisi statiche nonlineari condotte in ambiente 3DMacro - C9

I cedimenti differenziali in fondazione in molti casi producono danneggiamenti concentrati e/o diffusi nelle strutture in elevazione che possono determinare una sensibile riduzione della capacità portante della struttura sia nei confronti dei carichi verticali che rispetto alle azioni sismiche. Gli strumenti di analisi oggi a disposizione in genere non consentono una semplice valutazione del danneggiamento prodotto da cedimenti imposti in fondazione soprattutto per gli edifici in muratura o in struttura mista muratura calcestruzzo armato. Nel presente lavoro si introduce una nuova procedura di analisi nonlineare che consente una valutazione per macro-elementi degli effetti prodotti da cedimenti imposti in fondazione, in cui profilo viene assegnato. La procedura è basata su un’analisi statica non lineare che consente una valutazione per macro-elementi dei danneggiamenti progressivi e delle eventuali rotture negli elementi strutturali che possono essere costituiti da elementi di tipo asta, o macro-elementi rappresentativi della muratura. Gli elementi asta sono rappresenti da elementi travi a plasticità concentrata tipo beam-column in cui le cerniere plastiche, di tipo PMM, possono attivarsi anche lungo lo sviluppo dell’asta. La muratura è stata modellata mediante un macro-elemento piano, recentemente sviluppato in ambito di ricerca, e diffusamente utilizzato sia in ambito professionale che accademico. Nelle applicazioni numeriche è stato utilizzato il software 3DMacro, basato sull’analisi della risposta sismica degli edifici esistenti in muratura, in cui la procedura proposta è stata implementata. Gli esempi considerati riguardano un edificio reale e alcuni esempi piani rappresentativi di schemi tipici di edifici in muratura. Per l’edificio reale sono stati ipotizzati diversi profili di cedimento e si è proceduto a una valutazione degli effetti dovuti ai cedimenti in fondazione anche in termini di riduzione della prestazione sismica.

Per scaricare il contenuto integrale è necessario essere Socio Anidis, scopri come associarti