Portale nazionale classificazioni sismiche: la procedura informatica per l'accesso del professionista tecnico

Il Portale nazionale delle classificazioni sismiche (PNCS) sarà accessibile dal Progettista per il caricamento e la gestione delle pratiche legate al Sisma Bonus e dalle Amministrazioni Pubbliche per la gestione delle pratiche di incentivo. I dettagli della procedura e dei moduli implementati

terremoto-macerie_700.jpg

Sappiamo che si chiama PNCS, acronimo di Portale nazionale delle classificazioni sismiche, che è stato voluto/sponsorizzato da Casa Italia e che fungerà da piattaforma per il conferimento dei dati di classificazione sismica delle costruzioni per l'accesso al Sismabonus e per la verifica dell'applicazione delle linee guida e fornirà una stima delle relative agevolazioni.

Il portale sarà accessibile dal Progettista per il caricamento e la gestione delle pratiche legate al Sismabonus e dalle pubbliche amministrazioni per la gestione delle pratiche di incentivo.

Con la circolare prot n. 478 del 23 gennaio 2020 del CNI, però, sappiamo anche di più, a partire dalla sintesi della procedura informatica che si sta implementando e che si compone dei seguenti moduli:

  • ACCESSO UTENTE - IDENTIFICAZIONE: la procedura consente l'accesso da parte del professionista progettista implementando sin da subito l'integrazione con il Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPIO);
  • GESTIONE PRATICHE: possibilità, per il professionista progettista, di creare/modificare la pratica per conto del contribuente/proprietario dell'immobile;
  • IDENTIFICAZIONE DELL'IMMOBILE: il popolamento dei dati catastali (Foglio, Particella, Subalterno e coordinate geografiche espresse tramite latitudine/longitudine di due spigoli opposti della costruzione) avviene attraverso integrazione con i dati del Catasto;
  • DESCRIZIONE DELLO STATO DI FATTO E DELLO STATO CONSEGUENTE L'INTERVENTO PROGETTATO: la procedura consente l'inserimento dei dati generali relativi all'intervento da realizzare ed alla valutazione effettuata dal professionista progettista in merito alla classificazione sismica dell'immobile ante operam e post operam nonché la perizia asseverata e la relazione di collaudo.

NB - Il Dipartimento Casa Italia ha chiesto al Consiglio Nazionale degli Ingegneri di segnalare 1 o 2 nominativi, per ciascun Ordine Territoriale, di professionisti con specifica esperienza nella realizzazione di verifiche di vulnerabilità sismica e di interventi di ristrutturazione edilizia per il miglioramento della classe di rischio degli immobili. A questi ingegneri professionisti verrà chiesto di fornire ogni utile suggerimento in relazione al prototipo elaborato.

LA CIRCOLARE INTEGRALE DEL CNI E' DISPONIBILE E SCARICABILE IN FORMATO PDF


Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su