Opere di sostegno flessibili: progetto sismico alle prestazioni - D17

Il tratto distintivo del criterio di progetto alle prestazioni rispetto a quello prescrittivo è la verifica esplicita del raggiungimento delle prestazioni obiettivo. Un'applicazione fedele del criterio richiede metodi di analisi più raffinati e la considerazione esplicita dell'incertezza. Questa memoria descrive una procedura di progetto che vuole soddisfare tale criterio, specializzata al caso delle paratie. La tipologia strutturale considerata è interessante in quanto una valutazione accurata di forze e spostamenti  richiede la considerazione del fenomeno di interazione dinamica terrenostruttura. A tal fine la procedura si avvale di un modello dinamico non lineare per l'analisi  delle opere di sostegno flessibili già sviluppato e validato in precedenza e utilizzato recentemente anche nell’analisi dei ponti integrali. Tale modello costituisce un compromesso tra semplicità di istituzione e costo della valutazione da un lato, entrambi ridotti, e l'accuratezza dall'altro. Esso impiega come costituenti l'analisi di risposta sismica locale e il modello di Winkler non lineare, per riprodurre gli aspetti fondamentali della risposta, e in particolare l'accumulazione progressiva di spostamenti e pressioni. Il modello è utilizzato per determinare, mediante un insieme di storie naturali di moto sismico, il tasso medio annuodi superamento delle prestazioni obiettivo sia in termini di risultanti, utilizzate per il progetto della resistenza strutturale, che in termini di deformazioni inelastiche nel terreno.

Per scaricare il contenuto integrale è necessario essere Socio Anidis, scopri come associarti