Innovazione: caso di un Ponte con calcestruzzo alleggerito con argilla espansa e fibre polimeriche sintetiche

L’opera principale consiste nella realizzazione di un ponte di attraversamento del fiume Pescara nella parte nord della città allo scopo di migliorare le criticità del traffico cittadino in quell’area.

La struttura è di tipo strallato con una antenna di forma bipartita dell’altezza di circa 45 metri di notevole effetto estetico.

L’impalcato è costituito da due cassoncini trapezi in acciaio collegati al centro da una struttura reticolare su cui si agganciano gli stralli di sostegno dell’impalcato.

Questo è costituito da una soletta in c.a. fortemente armata di soli 20 cm. di spessore, nonostante la notevole luce di 85 metri, con un calcestruzzo alleggerito con inerti di argilla espansa e addizionato con fibre polimeriche sintetiche  allo scopo di ridurre il peso proprio ed eliminare il ritiro.

La leggera monta longitudinale dell’impalcato accoppiata al sostegno degli stralli ha conferito alla struttura una notevole rigidezza con frecce d’inflessione sotto carico molto modeste.

Peraltro l’influenza del tiro degli stralli sul comportamento dell’impalcato ha reso estremamente delicate le operazione di tesatura a causa degli sforzi di torsione indotti. Completano l’opera due rotatorie alle estremità del ponte con canalizzazione dei vari flussi al fine di migliorare lo scorrimento della viabilità esistente.


italian-concrete-days2020-01.jpg

Articolo presentato in occasione degli Italian Concrete Days 2018 di aicap e CTE. 

Ecco le informazioni per partecipare agli Italian Concrete Days 2020 di aicap e CTE a Napoli



ENNIO FLAIANO BRIDGE ON THE PESCARA RIVER

PONTE ENNIO FLAIANO SUL FIUME PESCARA

M. Beomonte1, S. Vermiglio2, O. Briante3, R. Brandi4, C. Brandi5

  • 1 Direttore dei Lavori - Amministratore e Direttore Tecnico Cilento Ingegneria Srl – Società di Ingegneria - Roma
  • 2 Coordinatore della Sicurezza in fase di Esecuzione – Direttore Tecnico Cilento Ingegneria Srl – Società di Ingegneria - Roma
  • 3 Direttore Operativo – Consulente Cilento Ingegneria Srl – Società di Ingegneria - Roma
  • 4 Direttore Operativo – Amministratore e Direttore Tecnico Società Italiana Servizi Srl – Società di Ingegneria - Chieti
  • 5 Direttore Operativo – Amministratore e Direttore Tecnico Società Italiana Servizi Srl – Società di Ingegneria - Chieti

Introduzione 

I lavori realizzati riguardano la costruzione di un ponte per collegare le due sponde del fiume Pescara all’altezza della terminazione orientale di Via Aterno (sponda destra) e la terminazione orientale di Via Valle Roveto (sponda sinistra) del Comune di Pescara.

La proprietà del ponte è del Comune di Pescara.

Il ponte è stato progettato dall’RTP Mele Consulting Associates-Advanced Engineering S.r.l. (Mandataria), Soil S.r.l. (Mandante), Tre Esse S.r.l. (Mandante), L.A.I.R.A. S.r.l. (Mandante).

I lavori sono stati realizzati tra marzo 2015 e luglio 2017 dall’ATI Di Vincenzo Dino & C. S.p.A. (Mandataria) FIP Industriale S.p.A. (Mandante) e diretti RTP Cilento Ingegneria Srl (Mandataria) Società Italiana Servizi S.r.l. (Mandante).

ponte-ennio-flaiano-con-calcestruzzo-fibrorinforzato-e-con-argilla-espanza-01.jpg

DESCRIZIONE del PONTE ENNIO FLAIANO 

L’opera principale è il ponte a tipologia strallata, con un’unica antenna collocata al centro della rotatoria Nord, sulla sponda del fiume Pescara opposta rispetto all’ “Asse Attrezzato”.

ponte-ennio-flaiano-con-calcestruzzo-fibrorinforzato-e-con-argilla-espanza-02.jpg

L’impalcato a struttura metallica è costituito da due cassoncini in acciaio collegati al centro da una struttura reticolare su cui si agganciano gli stralli di sostegno del ponte.

ponte-ennio-flaiano-con-calcestruzzo-fibrorinforzato-e-con-argilla-espanza-03.jpg

L’impalcato è composto da due campate rispettivamente di 85.9 m e 9 m, per uno sviluppo complessivo di 94.9 m e la larghezza totale dell’impalcato è di circa 28,00 m, diviso in due semi-impalcati di 12.35 m ciascuno con uno spazio centrale di 3.30 m.

L’antenna è di forma bipartita; essa è costituita infatti da due antenne morfologicamente indipendenti, con andamento curvilineo ed inclinato sia lateralmente sia in asse al ponte, nella direzione opposta ad esso, le quali si intersecano a circa un quarto dell’altezza.

ponte-ennio-flaiano-con-calcestruzzo-fibrorinforzato-e-con-argilla-espanza-04.jpg

Ognuna delle due antenne è approssimativamente definibile come lo sviluppo di una sezione a geometria curvilinea in una sezione rettangolare.

ponte-ennio-flaiano-con-calcestruzzo-fibrorinforzato-e-con-argilla-espanza-05.jpg

All’antenna principale, alta circa 50m, sono agganciati gli stralli e tra quest’ultima e l’antenna secondaria, alta circa 37m, si sviluppa un campo di pannelli fotovoltaici.

Inoltre:

· le fondazioni delle spalle sono costituite da pannelli di diaframma in c.a.;

· i plinti di fondazione sono del tipo a platea;

· gli stralli sono del tipo a cavi con trefoli paralleli;

· le solette di impalcato del ponte sono in calcestruzzo leggero gettate su predalles in acciaio;

· le sezioni trasversali dell’impalcato sono a sezione trapezoidale con la concentrazione della lamiera di fondo in corrispondenza delle anime;

· i dispositivi di vincolo di spalla sud sono appoggi in grado di sostenere reazioni negative;

· l’antenna in metallo è realizzata con riempimento in calcestruzzo strutturale per migliorarne il comportamento statico e garantirne la protezione dalla corrosione delle superfici metalliche interne, altrimenti non ispezionabili e non manutenibili;

· il ciclo di verniciatura delle carpenterie è a n. 4 mani per complessivi 320 μm di spessore.

Gli elementi di viabilità, oltre al rettifilo che caratterizza il ponte, sono le due intersezioni del tipo a rotatoria all’estremità nord dell’opera in progetto e di tipo intersezione a raso con sistema rotatorio all’ estremità sud dell’opera in progetto.

Sulla rotatoria Nord insistono quattro bracci mentre sull’intersezione a raso Sud con sistema rotatorio ne insistono cinque, tutti hanno la funzione di dare continuità di circolazione alle viabilità esistenti.

Fanno naturalmente parte dell’opera tutta una serie di muri di sostegno in c.a., muri in terra rinforzata e terramesh, resisi necessari per i rilevati delle rotatorie.

...

L'ARTICOLO COMPLETO E' DISPONIBILE IN ALLEGATO


KEYWORDS: lightened fibre-reinforced concrete; structural stiffness / calcestruzzo fibro-rinforzato alleggerito; rigidezza strutturale


italian-concrete-days-2020-700.jpg

ICD 2020: L'Evento più importante per gli appassionati di strutture in Calcestruzzo

Nel 2020 si terrà a Napoli la terza edizione degli Italian Concrete Days organizzati da aicap e CTE.

Per saperne di più collegarsi al sito degli ITALIAN CONCRETE DAYS 2020