INARCASSA, COVID-19: "... TUTTO ANDRA' BENE ..."

16/03/2020 1237

"... TUTTO ANDRA' BENE ..."

Dal 16 al 20 Marzo ca 170.000 iscritti voteranno per il rinnovo del Consiglio Nazionale d’Inarcassa, Cassa Nazionale di Previdenza ed Assistenza per gli Ingegneri ed Architetti Liberi Professionisti, in rappresentanza di tutte le Provincie italiane. 

voto-elettronico-inarcassa-01.jpg

La condivisione planetaria delle problematiche ambientali, sanitarie e umanitarie per l’interdipendenza di aree distanti migliaia di chilometri, derivante dai processi di globalizzazione, obbliga a pensare ancor più alla “Salute delle Partite IVA” in tempi in cui aumenta l’incertezza del futuro per la pandemia, ogni giorno più preoccupante.

230 Delegati, dei 623 Candidati ammessi, amministreranno un Patrimonio che sfiora i 12 Miliardi di euro, oltre 1 miliardo di entrate contributive (con un avanzo economico di 428 Milioni di euro, secondo i dati previsionali 2020) e dovranno misurarsi con la contrazione delle iscrizioni (da valori medi di 12.500 unità tra il 2007 e il 2010 a circa 10.000 nel 2017) e l’aumento delle cancellazioni (da valori medi di 6.500 unità a 10.400 nello stesso periodo).

COVID-19 incrementa la volatilità dei mercati finanziari e l’imprevedibilità delle future dinamiche economiche, rendendo più delicata e complessa la gestione dell’Ente di Previdenza che, per legge, deve garantire la propria sostenibilità economica per non meno di 50 anni con la consapevolezza che il tradizionale portafoglio degli Enti pensionistici (60% titoli azionari e 40% obbligazionari) ha registrato, già prima dell’attuale crisi virale, il ritorno medio annuo del 2,9% contro il 5% del secolo scorso !

Dal quadro macroeconomico emergono le criticità del futuro di Inarcassa, in cui la libera professione si confronterà con scenari in continua evoluzione che richiederanno aggiornamenti continui per affrontare nuove tematiche e mercati, per affermare la centralità delle Professioni Tecniche negli straordinari processi di trasformazione necessari alla sostenibilità della Società.

Dipenderà dalle scelte dei votanti costruire una “Associazione” in grado di accogliere i giovani Iscritti, favorendo le nuove iscrizioni e sostenendoli nella cruciale fase di startup; di contribuire alla tutela e valorizzazione della libera professione offrendo supporti finanziari e consulenziali, incentivando le aggregazioni interprofessionali e l’acquisizione di competenze e strumenti necessari per l’aggiornamento e lo sviluppo delle potenzialità operative, in Italia e all’estero.

I delicati e complessi compiti del Delegato richiedono: competenze, esperienze, capacità di rappresentanza e mediazione politica nei confronti delle Istituzioni, delle forze politiche e sociali; ricerca di forti sinergie in seno al mondo delle Professioni Tecniche e all’ADEPP (Associazione Enti Previdenziali Privati) ed in particolare con il sistema ordinistico, senza sterili contrapposizioni.

La consapevolezza delle difficoltà non ci faccia perdere le speranze ma dia forza nel perseverare nella preziosa azione culturale e produttiva al servizio della Comunità, ricordandoci che l’Ente di Previdenza non rappresenta solo oneri da pagare ...

E’ investimento per il Futuro, supporto per la nostra libera professione, risorsa per la vecchiaia e possiede un Patrimonio unico ed insostituibile: le preziose competenze dei liberi professionisti, indispensabili per lo sviluppo del Paese !!!

L’ottimismo di John Lennon ci aiuterà !!!

Arch. Angelo Vozzi

Candidato Delegato Provinciale per la Provincia di Matera al CND Inarcassa