Prove su tavola vibrante di un edificio a telai in legno con post-tensione e sistemi di dissipazione di energia - H1

Il presente articolo descrive la campagna di prove su tavola vibrante in corso di svolgimento presso il Laboratorio di Strutture dell'Università della Basilicata (UNIBAS) su un modello 3-D di edificio in legno lamellare di 3 piani, in scala 2/3, con struttura a telaio in entrambe le direzioni, realizzato con collegamenti trave- olonna post-tesi e con dispositivi dissipativi. L’attività sperimentale è svolta in collaborazione con l'Università di Canterbury (UoC), Christchurch, Nuova Zelanda e con il patrocinio di Federlegnoarredo (FLA). L’innovativo sistema costruttivo, che garantisce elevate prestazioni in termini di resistenza sismica, applica la tecnologia PRESSS, utilizzata per le costruzioni in c.a. prefabbricato, ad elementi strutturali in legno lamellare assemblati mediante l’utilizzo di cavi in acciaio armonico post-tesi. La post-tensione fornisce al sistema strutturale la capacità di ricentraggio mentre l'aggiunta di elementi dissipativi consente di dissipare energia per isteresi durante il moto sismico incrementando lo smorzamento del sistema. Nella presente applicazione gli elementi dissipativi sono costituiti da angolari in acciaio, opportunamente conformati e tarati in funzione della post-tensione presente, che consentono di ottenere sotto carico sismico il desiderato legame forza-spostamento con classica forma a bandiera. Il modello sperimentale è concepito per essere testato in diverse configurazioni con e senza l'aggiunta di angolari dissipativi e facendo variare la quantità di dissipazione di energia, al fine di valutare gli effetti dei singoli contributi sulla risposta sismica strutturale. L’input sismico considerato è costituito da un set di 7 terremoti naturali selezionati dal database europeo. La modellazione numerica della struttura è stata effettuata mediante l’utilizzo di tre differenti software agli elementi finiti. Nel presente articolo si riporta la descrizione del modello sperimentale e dell’apparato di prova e i risultati delle simulazioni numeriche in termini di confronto di spostamento, accelerazione e taglio alla base per le diverse configurazioni sperimentali.

Di questa memoria è possibile scaricare il pdf completo.