Sistemi di building automation: la guida ENEA per l'Ecobonus

L’Enea spiega i requisiti per beneficiare della detrazione Ecobonus building automation e i documenti necessari

fiscalita-fattura-calcolatrice-700.jpg

I requisiti per l'Ecobonus building automation

L'art.1 comma 88 della legge 208/2015 - Ecobonus per i sistemi di building automation - dispone che è agevolabile l’installazione e messa in opera di sistemi che consentano la gestione automatica personalizzata degli impianti di riscaldamento o produzione di acqua calda sanitaria o di climatizzazione estiva, compreso il loro controllo da remoto attraverso canali multimediali. L’aliquota di detrazione è del 65% delle spese totali sostenute e non vi è un limite massimo.

L'ENEA, in tal senso, ha pubblicato un vademecum aggiornato al 25 marzo 2020 dove si riassumono, in primis, i requisiti che devono possedere i dispositivi e cioè:

  • mostrare attraverso canali multimediali i consumi energetici, mediante la fornitura periodica dei dati;
  • mostrare le condizioni di funzionamento correnti e la temperatura di regolazione degli impianti;
  • consentire l'accensione, lo spegnimento e la programmazione settimanale degli impianti da remoto.

Spese ammissibili

  • fornitura e posa in opera di tutte le apparecchiature elettriche, elettroniche e meccaniche nonché delle opere elettriche e murarie necessarie per l’installazione e la messa in funzione a regola d’arte, all’interno degli edifici, di sistemi di building automation degli impianti termici degli edifici;
  • prestazioni professionali (produzione della documentazione tecnica necessaria, direzione dei lavori etc.).

NB - non rientra tra le spese ammissibili l’acquisto di dispositivi che permettono di interagire da remoto con le predette apparecchiature, quali telefoni cellulari, tablet e personal computer o dispositivi similari.

La documentazione per beneficiare del bonus

  • asseverazione redatta da un tecnico abilitato, che deve contenere il rispetto dei requisiti tecnici specifici oppure la certificazione del produttore (o fornitore o importatore) del dispositivo che attesti il rispetto dei requisiti;

oppure

  • dichiarazione resa dal direttore dei lavori sulla conformità al progetto delle opere realizzate, purché siano riportate le pertinenti dichiarazioni e condizioni richieste nell’asseverazione.

IL VADEMECUM INTEGRALE E' SCARICABILE IN FORMATO PDF