Condomini e prime case: come funziona il Superbonus 110% e gli altri Bonus edilizi ancora validi

Breve analisi del compromesso attuato dal DL Rilancio tra la totale esclusione e la completa inclusione delle seconde case unifamiliari dall'ambito di applicazione del Superbonus 110%

condominio_700.jpg

Chi può beneficiare del Superbonus al 110% per lavori di efficientamento energetico o miglioramento sismico? E le seconde case?

Le risposte definitive dell'art.119 del Decreto Rilancio pubblicato in Gazzetta Ufficiale sono le seguenti:

  • Superbonus al 110% per le prime e seconde case in condominio su interventi antisismici e di riqualificazione energetica;
  • Superbonus al 110% per le singole unità immobiliari (case) su interventi antisismici e di riqualificazione energetica effettuati da persone fisiche;
  • Superbonus al 110% per le seconde case unifamiliari su interventi antisismici ma non per quelli di riqualificazione energetica.

Gli altri Bonus edilizi ancora validi

I nuovi superbonus 110% si aggiungono a quelli vigenti per legge:

  • bonus ristrutturazione del 50% per il recupero del patrimonio edilizio;
  • bonus mobili ed elettrodomestici del 50% per arredare immobili ristrutturati;
  • bonus verde del 36% per realizzare aree verdi e giardini;
  • ecobonus dal 50% per le finestre, al 65% per pannelli solari termici e caldaie a condensazione al 75% per il cappotto su parti comuni per almeno il 25% della superficie dell’edificio;
  • sismabonus dal 50% all’85% per la messa in sicurezza antisismica degli edifici in zona sismica 1, 2 e 3;
  • bonus facciate del 90% per tinteggiatura, pulitura o rifacimento delle facciate, introdotto dalla Legge di Bilancio 2020