Prove in situ per la caratterizzazione della muratura in pietrame grezzo alle azioni nel piano e fuori dal piano - L10

L’articolo descrive l’esperienza di una campagna sperimentale condotta presso Gallico Marina (RC) su una muratura in pietrame grezzo rappresentativa della muratura dell’area di Reggio Calabria. La campagna si articola in diverse prove in situ e a scala reale su pannelli, sia nella loro configurazione tipologica originaria che sottoposti a diverse tecniche di consolidamento, atte a colmarne le lacune strutturali ed individuarne l’effettiva efficacia. Nella presente memoria, sono affrontati solo i temi inerenti l’individuazione delle caratteristiche di base di elementi murari non rinforzati; i risultati delle prove condotte sulle configurazioni consolidate sono invece descritte in Borri et al. (2013). In particolare sono presentati i risultati di una prova a taglio-compressione (finalizzata alla caratterizzazione della risposta nel piano della muratura, attraverso la stima della resistenza e del modulo a taglio) e di una prova statica monotona in controllo di spostamenti (finalizzata alla caratterizzazione della risposta fuori piano) integrata con prove in oscillazioni libere (per la caratterizzazione delle proprietà dinamiche del blocco). Nella memoria sono illustrate le prime note circa i risultati ottenuti adottando opportuni modelli interpretativi per analizzarli e mettendo in evidenza anche le difficoltà che, in alcuni casi, l’esecuzione di test in situ può porre.

Per scaricare il contenuto integrale è necessario essere Socio Anidis, scopri come associarti