Verifiche sismiche in BIM nel Lazio: ecco il nuovo bando del Demanio

Il Demanio Pubblico mette a disposizione oltre un milione di euro per vulnerabilità sismica, diagnosi energetica, rilievo geometrico, architettonico, tecnologico ed impiantistico

bim-digital-transformation-construction-industry.jpg

L'avviso si riferisce ad un affidamento del servizio di verifica della vulnerabilità sismica, diagnosi energetica, rilievo geometrico, architettonico, tecnologico ed impiantistico da restituire in modalità Bim, e progettazione di fattibilità tecnico-economica da restituire (sempre in Bim) per alcuni immobili statali nella Regione Lazio (esclusa Roma Capitale).

Le informazioni principali

  • l'importo del bando è 1.043.528 euro e ha come criterio di aggiudicazione quello dell’offerta economicamente più vantaggiosa;
  • il lotto n.1 riguarda gli immobili in provincia di Frosinone, per un importo di oltre 431.500 euro;
  • il lotto n.2 riguarda gli immobili in provincia di Rieti, per un importo di quasi 612mila euro;
  • offerte da inviare entro il 30 giugno 2020.

Bando BIM: i requisiti richiesti

Tra i soggetti ammessi a partecipare ci sono:

  • liberi professionisti singoli od associati nelle forme riconosciute dal vigente quadro normativo;
  • società di professionisti;
  • società di ingegneria;
  • prestatori di servizi di ingegneria e architettura;
  • raggruppamenti temporanei o consorzi ordinari costituiti da società di professionisti, di società di ingegneria, anche in forma mista;
  • aggregazioni tra gli operatori economici.

E' richiesta, per ciascun lotto, una struttura operativa minima composta da professionisti responsabili di:

  • redazione del progetto di fattibilità tecnica ed economica da eseguire in modalità BIM;
  • verifiche di vulnerabilità sismica e di sicurezza strutturale, nonché delle attività di analisi, indagini, prove strutturali e geotecniche;
  • indagini e prove geologiche nonché della relazione geologica;
  • certificazione energetica;
  • attività di rilievo architettonico, impiantistico, strutturale, fotografico e con restituzione in BIM secondo il capitolato informativo del processo BIM;
  • verifica preventiva dell’interesse archeologico e della relazione archeologica.

Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su