Parquet incollato: dalla verifica e preparazione della superficie alle istruzioni sull'uso degli adesivi

Prima di procedere nella posa di un parquet incollato è necessario verificare e preparare il supporto di posa affinché sia garantita nel tempo l'adesione. É importante ricordare che qualora si verifica un distacco del pavimento in legno incollato, il problema può essere attribuito a un'errata applicazione dell'adesivo sulla superficie di supporto e dalle condizioni del sottofondo stesso.

pavimento-in-legno_incollato---700.jpg

Posa del parquet: raccomandazioni prima di procedere all'uso degli adesivi

  • SOTTOFONDI COSTITUITI DA VECCHIE PAVIMENTAZIONI DI PIASTRELLE O MARMO AVENTI UN CONTENUTO DI UMIDITÀ INFERIORE AL 2%: lavare e sgrassare bene la superficie. A maggior garanzia, si consiglia di abradere la superficie e di eliminare accuratamente la polvere prodotta (per l’abrasione utilizzare uno dei seguenti utensili: disco grana n.16 in carburo di silicio, disco carborundum o utensile diamantato). Prima di procedere all’incollaggio, applicare un promotore di adesione.

  • SOTTOFONDI COSTITUITI DA VECCHIE PAVIMENTAZIONI DI PIASTRELLE O MARMO AVENTI UN CONTENUTO DI UMIDITÀ TRA IL 2% E IL 5%: lavare e sgrassare bene la superficie. A maggior garanzia, si consiglia di abradere la superficie e di eliminare accuratamente la polvere prodotta (per l’abrasione utilizzare uno dei seguenti utensili: disco grana n.16 in carburo di silicio, disco carborundum o utensile diamantato). Prima di procedere all’incollaggio, applicare un promotore di adesione abbinato al primer.

  • SOTTOFONDI A CALDANA POROSA IN CEMENTO CON UN CONTENUTO DI UMIDITA’ INFERIORE AL 2%: prima di applicare la colla, si consiglia di consolidare il sottofondo applicando una mano di primer.

  • SOTTOFONDI A CALDANA POROSA IN ANIDRITE: verificare che il contenuto di umidità sia inferiore allo 0.5%, rimuovere tramite abrasione la patina superficiale e rimuovere la polvere prodotta. Prima di iniziare a stendere la colla, applicare una mano ad impregnazione totale di primer.

  • SOTTOFONDI CEMENTIZI AVENTI UN CONTENUTO DI UMIDITÀ TRA IL 2% E IL 5%: prima di applicare la colla, eseguire un trattamento isolante utilizzando primer.

  • MASSETTI RADIANTI: devono essere gettati a regola d’arte ed essere compatti. Nel caso di sfarinamento superficiale, eseguire un trattamento antipolvere. In ogni caso, al momento della posa, l’umidità deve essere inferiore all’1.7% (0.2% per le pavimentazioni resilienti). Per i dettagli dell’operazione rivolgersi al produttore dell’adesivo e consultare la norma UNI 11371.
Leggi anche: La posa del parquet su piani di posa preesistenti

A volte per esigenze tecnico-economiche si ha difficoltà a realizzare massetti cementizi. Spesso la posa di parquet può essere richiesta in locali già pavimentati, con conseguenti problemi relativi alle quote finite, problemi che dovranno essere risolti di volta in volta in base alla specifica situazione, determinata dal nuovo spessore da apportare e dall’eventuale esistente da asportare, anche in relazione ai locali confinanti, se esistenti.

Adesivo per parquet: corretta procedura di applicazione

Prima della posa controllare l’umidita del sottofondo (max 2% o 1.7% sui massetti radianti) e quella del legno, che deve essere del 9% ± 2%.

Unire il componente B (del colore desiderato) al componente A e mescolare con miscelatore elettrico fino ad ottenere una pasta omogenea.

Applicare la colla con la spatola dentata tipo E o n.5 sul sottofondo, di volta in volta su una porzione limitata della superficie, per poter eseguire la posa subito, o comunque entro 15-20 minuti. Non dimenticare di smuovere e battere gli elementi del parquet via via che vengono posati.

Leggi anche: Adesivi per la posa del parquet: cosa sono, vantaggi e problematiche

Si definiscono adesivi, quelle sostanze naturali o artificiali impiegate per unire tra loro due o più materiali. L’adesione rappresenta la forza che si sviluppa tra le molecole di due corpi posti a contatto e tende a tenerli uniti (EN 923).

Avvertenze sulla posa incollata di un pavimento in legno

Si raccomanda di acclimatare e di applicare il prodotto e il legno ad una temperatura ambiente compresa fra +15°C e +35°C, con umidità relativa fra 10% e 70%.

Basse temperature ed elevati tassi di umidità ambientale rallentano l’indurimento del prodotto e potrebbero ridurne le prestazioni.

La durata della lavorabilità della colla miscelata e il suo tempo di indurimento sono fortemente influenzati dalla temperatura.

Evitare l’incollaggio lungo i fianchi delle tavolette.

Levigatura e verniciatura devono essere comunque effettuate ad avvenuta stabilizzazione del legno.
La resa del prodotto dipende dal grado di assorbenza del sottofondo.

Durante la lavorazione si raccomanda l’uso dei guanti di gomma.

Residui di colla fresca sul pavimento possono essere asportati subito con prodotti pulitori idonei consigliati dal produttore dell’adesivo. Nel caso di parquet prefinito (sia verniciato che oliato) usare solamente prodotti idonei consigliati dal produttore dell’adesivo.

Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su