Registri e aste per incentivi alle energie rinnovabili: online i bandi di iscrizione, la guida e le regole

Gse: online i bandi per l’iscrizione ai registri e alle aste del dm 4 luglio 2019. Disponibili anche la guida al portale e regolamento operativo

pannelli-fotovoltaici-campo-modigliana-700.jpg

Il GSE ha pubblicato i Bandi per la terza delle sette procedure di Registri e Aste previste dal DM 4 luglio 2019 sulle energie rinnovabili - "Incentivazione dell'energia elettrica prodotta dagli impianti eolici on shore, solari fotovoltaici, idroelettrici e a gas residuati dei processi di depurazione".

I link di riferimento per i singoli bandi sono disponibili sul sito del GSE.

Quando e come trasmettere le richieste

Il periodo per le iscrizioni si è aperto domenica 31 maggio 2020 e si chiuderà improrogabilmente alle ore 12 del 30 giugno 2020.

Le richieste dovranno essere trasmesse entro e non oltre il termine di chiusura, esclusivamente mediante l'applicazione informatica Portale FER-E, accessibile tutti i giorni 24 ore su 24, ad eccezione dei giorni di apertura e chiusura.

Guida e Regolamento

Il GSE ricorda che nella sezione web Rinnovabili elettriche/Accesso agli incentivi/Documenti sono disponibili le versioni aggiornate della Guida all'utilizzo del Portale FER-E per l'iscrizione ai Registri e alle Aste, e per l'accesso agli incentivi previsti dal DM 4 luglio 2019, del Regolamento Operativo per l'iscrizione ai Registri e alle Aste e relativi allegati.

Si evidenzia che:

  • sulla base dell'art. 4.2 del DM2019, il Soggetto Responsabile, a pena di esclusione, deve inviare in fase di iscrizione, sempre tramite il Portale FER-E, la documentazione descritta nell'Allegato D del Regolamento Operativo per l'iscrizione ai Registri e alle Aste del DM 4 luglio 2019, atta a comprovare il rispetto dei requisiti generali (DM2019, art. 3) e la sussistenza delle condizioni necessarie per l'applicazione dei criteri di priorità (DM2019, artt. 9, 14 e 17) indicati dal Soggetto Responsabile stesso nella Dichiarazione sostituiva di atto di notorietà ai sensi del DPR 445/2000 sottoscritta per l'iscrizione;
  • visti i princìpi stabiliti dal DM2019 e la natura concorsuale dei Registri e delle Aste, in caso di carenza della documentazione trasmessa non è possibile per il GSE effettuare richieste d'integrazione ai Soggetti Responsabili, non potendosi invocare il principio del “soccorso amministrativo".

Il GSE raccomanda pertanto ai Soggetti Responsabili di prestare la massima cura nella predisposizione delle richieste di iscrizione, invitandoli a consultare le indicazioni di dettaglio sulla documentazione da allegare.

NB - per gli impianti inseriti in posizione non utile (Tabella C) nelle graduatorie delle precedenti procedure, non è stata verificata la corrispondenza tra i dati e le informazioni dichiarate dal Soggetto Responsabile e quanto riscontrabile nella documentazione trasmessa e, pertanto, raccomanda ai Soggetti Responsabili che vogliano iscriversi alla nuova procedura di assicurarsi di fornire l'evidenza necessaria del possesso dei requisiti e della sussistenza delle condizioni per l'applicazione dei criteri di priorità.

Impianti ammessi

Ricordiamo che il DM 4 luglio 2019 ha suddiviso gli impianti che possono accedere agli incentivi in quattro gruppi in base alla tipologia, alla fonte energetica rinnovabile e alla categoria di intervento:

  • Gruppo A: comprende gli impianti:
    • eolici “on-shore" di nuova costruzione, integrale ricostruzione, riattivazione o potenziamento;
    • fotovoltaici di nuova costruzione.
  • Gruppo A-2: comprende gli impianti fotovoltaici di nuova costruzione, i cui moduli sono installati in sostituzione di coperture di edifici e fabbricati rurali su cui è operata la completa rimozione dell'eternit o dell'amianto.
  • Gruppo B: comprende gli impianti:
    • idroelettrici di nuova costruzione, integrale ricostruzione (esclusi gli impianti su acquedotto), riattivazione o potenziamento;
    • a gas residuati dei processi di depurazione di nuova costruzione, riattivazione o potenziamento.
  • Gruppo C: comprende gli impianti oggetto di rifacimento totale o parziale:
    • eolici “on-shore";
    • idroelettrici;
    • a gas residuati dei processi di depurazione.

Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su