Rinforzo nodo trave-pilastro: un esempio pratico tramite confinamento con tessuti in fibra di carbonio

Se un nodo trave-pilastro in c.a. necessità di un rinforzo strutturale, in che modo è possibile intervenire? Con questa scheda tecnica Draco Italiana Spa spiega come fare attraverso l'uso di tessuti in fibra di carbonio.


Rinforzo strutturale del nodo trave-pilastro con tessuti in fibre di carbonio

Quale è problema?

É necessario incrementare le resistenze a taglio della trave e del pilastro nel punto di convergenza, in modo da ripristinare la corretta gerarchia delle resistenze tra gli elementi.

Quali sono le operazioni preliminari? 

Si procede al risanamento del supporto in calcestruzzo prima dell’applicazione del rinforzo composito. Le parti di calcestruzzo in fase di distacco vanno rimosse fino a scoprire la sottostante barra di armatura la quale dovrà essere adeguatamente trattata con prodotto passivamente DRACOSTEEL. La sezione di calcestruzzo dovrà poi essere ricostruita mediante apposita malta strutturale fibrorinforzata FLUECO 40T, eventualmente bicomponente FLUECO 80 T2. Gli spigoli di trave e pilastro dovranno essere arrotondati con raggio di curvatura non inferiore a 20 mm.

abaco-rinforzo_draco_nodo-trave-pilastro-cls_tessuto-fibra-carbonio-01.JPG

abaco-rinforzo_draco_nodo-trave-pilastro-cls_tessuto-fibra-carbonio-02.JPG

Rinforzo nodo trave-pilastro in calcestruzzo: come procedere?

Fasciando la trave a taglio e cerchiando il pilastro entrambi con fasce di tessuto unidirezionale è possibile aumentare la resistenza a taglio di trave e pilastro nonché la duttilità del calcestruzzo del pilastro. In tal modo si migliora anche la capacità dissipativa del nodo alle azioni sismiche. Per rinforzare il pannello nodale è buona norma incollare un foglio di tessuto quadriassiale ARMOSHIELD C-QUADRAX, con opportuno prolungamento sulle anime di trave e pilastro e conseguenti risvolti.

Come si applica il rinforzo?

Sulla sezione di calcestruzzo sanata e ricostruita, verrà applicata a pennello una mano di primer ARMOPRIMER 100 per la preparazione del supporto; entro 2 ore verrà steso l’adesivo di incollaggio specifico per i tessuti in fibra di carbonio ARMOFIX MTX sul quale verranno posate sia il foglio di tessuto quadriassiale, sia le fasce di carbonio unidirezionale ARMOSHIELD C-SHEET tagliate a misura per la realizzazione del rinforzo a taglio per le travi e la cerchiatura sui pilastri, quest’ultima con sovrapposizione di almeno 20 cm nel senso delle fibre.

Il tessuto posato dovrà essere adeguatamente rullato con rullo metallico dentato ARMOROLLER per far uscire tutta l’aria eventualmente inglobata e iniziare l’impregnazione delle fibre.

Successivamente sarà steso un ulteriore strato di ARMOFIX MTX sul tessuto in modo da completare l’impregnazione sempre mediante rullatura.

Per eventuali strati successivi, procedere con la stesura di un ulteriore strato di adesivo ARMOFIX MTX sopra la fascia precedentemente posata, e successivamente applicare il secondo strato avendo cura di rullare bene per far uscire tutta l’aria e impregnare perfettamente le fibre.

Sull’ultimo strato, per poter consentire la successiva posa dell’intonaco, è sufficiente spolverare sull’adesivo ancora fresco sabbia al quarzo.

SCARICA LA SCHEDA IN ALLEGATO

>>> Per maggiori informazioni  sui prodotti www.draco-edilizia.it


Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su