Digital twin: dati migliori per decisioni migliori

Molte organizzazioni sono ricche di dati ma povere di informazioni utili. Avere dei dati da presentare è importante, ma ancora più importante è inserire nel vocabolario e nel contesto informazioni utili e comprensibili, che gli utenti possano utilizzare come riferimento. In questo articolo una intervista a Brian Robins, Vice Presidente e Product and Industry Marketing di Bentley Systems, per approfondire le soluzioni che Bentley mette a disposizione nel settore dei Digital Twin.

bim-digital-transformation-construction-industry.jpg

Le soluzioni di Bentley per il Digital Twin: Intervista a Brian Robins, Vice Presidente e Product and Industry Marketing di Bentley Systems

Quali sono le offerte che Bentley mette a disposizione nel settore dei digital twin? Cosa implicano?

Bentley offre PlantSight, un digital twin per le industrie di trasformazione, che riunisce i dati degli impianti e le informazioni operative, li contestualizza, li convalida e li visualizza in un unico pannello di controllo. PlantSight trasforma i dati non elaborati in un digital twin vivente e sempre aggiornato, accessibile ovunque, 24 ore su 24, 7 giorni su 7, mediante un browser standard. Il software mantiene la cronologia delle modifiche apportate, fornendo la tracciatura della data, dell'autore e dell'oggetto dell'intervento, assicurando che le informazioni siano affidabili e azionabili e consentano di prendere decisioni sempre informate. PlantSight è un modello di digital twin disponibile sul mercato che Bentley ha sviluppato in collaborazione con Siemens.

Forniamo inoltre flussi di lavoro per digital twin, conosciuti come iTwin Design Review e iTwin Design Validation, che supportano il coordinamento e la collaborazione delle aziende di progettazione e costruzione e di aziende appaltatrici che sviluppano digital twin. Questi servizi cloud consentono ai responsabili delle informazioni digitali di allineare i dati di tecnici, i dati realistici e i dati associati provenienti da funzionalità di progettazione e formati di file per trasformarli in un digital twin, senza interrompere le applicazioni o i flussi di lavoro correnti.

Inoltre, forniamo una gamma di tecnologie che abilitano i digital twin per la visualizzazione, la simulazione e il monitoraggio degli asset in ambienti naturali ed edificati. Queste applicazioni includono ContextCapture per la modellazione della realtà, SYNCHRO per la modellazione della costruzione in 4D, LEGION per la simulazione dei percorsi pedonali, CUBE e Streetlytics per la simulazione della mobilità dei veicoli, OpenFlows FLOOD per la simulazione degli eventi di allagamento e AssetWise Digital Twin Services per operazioni digitali immersive.

Le nostre offerte di digital twin sono costruite su una piattaforma open source chiamata iModel.js che gli sviluppatori utilizzano per creare applicazioni abilitate per i digital twin. Le funzionalità distintive della nostra piattaforma sono la capacità di adattarsi ai modelli di digital twin più estesi, anche di intere città, e di registrare la cronologia delle modifiche ingegneristiche a livello granulare.

Riteniamo che nessun altro fornitore sarà in grado di soddisfare le miriadi di requisiti e di potenziali applicazioni di digital twin che emergeranno a partire dai prossimi cinque anni. Nessuno è in grado di sapere la trasformazione che subirà un digital twin da qui a cinque anni, ma è una scommessa sicura ritenere che sarà connesso a più sistemi di quanto sia possibile oggi. Gli utenti desiderano che la flessibilità si adatti al variare dei requisiti e alle nuove cose che diventano possibili. In termini di software, ciò significa essere aperti. Pertanto è importante che le organizzazioni adottino un approccio aperto nella scelta di tecnologie di digital twin e di fornitori con cui lavorare. Essere aperti significa essere vincenti.

Quali sono i progressi ha realizzato Bentley negli ultimi 18 mesi?

Negli ultimi 18 mesi, abbiamo acquisito diverse aziende che ci hanno aiutato a potenziare la nostra strategia sui digital twin. Tra queste citiamo Citilabs, leader nella fornitura di software di analisi e simulazione nel settore dei trasporti e Orbit Geospatial Technologies, leader nella fornitura di software per la gestione e la condivisione di grandi quantità di immagini, nuvole di punti e dati di mappatura 3D da utilizzare con i digital twin e il reality modeling.

A metà del 2019, abbiamo lanciato PlantSight, iTwin Design Review e SYNCHRO 4D. Abbiamo inoltre rilasciato la versione 1.0 di iModel.js, la libreria open source per i digital twin.

A ottobre 2019, in occasione della conferenza Year in Infrastructure, le innovazioni per digital twin sono risultate presenti in 24 progetti finalisti in 15 diverse categorie e in 14 paesi, spaziando da centrali elettriche, acciaierie ed edifici ai trasporti, reti idriche e impianti di trattamento acque.

Tra queste, Hatch è riuscita a completare i processi di pre-fattibilità, fattibilità e ingegneria dettagliata per un impianto di produzione di acido solforico nella Repubblica Democratica del Congo. Il nostro software di progettazione ha consentito al team di progettare un digital twin intelligente, completo e altamente dettagliato, spostando i processi di qualità a monte, come parte del risultato di modellazione 3D, rispetto ai processi di qualità tradizionali basati sui disegni. Hatch è riuscita a ridurre il ramp-up della produzione dopo il collaudo, da sei mesi a uno.

italferr-premio-bentley.jpgLeggi anche: 
Italferr riceve il premio Year in Infrastructure 2019 alla Convention di Bentley Systems a Singapore

Perché sono state implementate queste innovazioni? Sono tecnologie il cui sviluppo è stato dettato da esigenze di mercato?

Sono molti i proprietari di asset che combattono per ottenere una visione unica, olistica e aggiornata del proprio portafoglio di asset e progetti. Per loro, avere accesso a dati affidabili e azionabili sui propri asset è fondamentale per dimostrare la conformità alle normative in materia di salute, sicurezza e ambiente, nonché per prendere decisioni più informate.

Noi forniamo una piattaforma per digital twin che unifica i dati degli asset, provenienti da più fonti, in un unico pannello di controllo, offrendo una visione unica dei dati realistici (accessibile 24 ore su 24, 7 giorni su 7, ovunque), aiutando i proprietari a migliorare le prestazioni e l'affidabilità degli asset, ridurre il rischio e, infine, contenere i costi nell'intero ciclo di vita.

I proprietari di asset sono alla ricerca di digital twin in grado di ottimizzare la pianificazione delle attività di manutenzione, di ridurre i sopralluoghi nel sito (ad esempio, sorvolare con elicottero le strutture offshore) e contenere i rischi per la salute e la sicurezza associati ai tradizionali metodi di ispezione. Le attività di manutenzione possono essere preparate virtualmente, a volte seguite a distanza.

Grazie alla convergenza della visualizzazione 3D e 4D, della modellazione della realtà, della realtà mista (XR) e dell'ingegneria geotecnica, i digital twin sono diventati uno strumento che consente una visione immersiva e olistica degli asset infrastrutturali, in superficie e nel sottosuolo.

Come vede il mercato dello sviluppo dei digital twin?

I digital twin apportano benefici in tutto il progetto, nell'intero ciclo di vita degli asset e per casi di utilizzo su scale diverse, da asset ed edifici singoli a reti e campus, città e regioni fino a digital twin e portafogli di proprietà internazionali. I digital twin vengono utilizzati per una varietà di scopi diversi, come la visualizzazione, la simulazione e il monitoraggio, che richiedono diversi livelli di granularità e frequenza di aggiornamento. Alcuni di essi richiedono aggiornamenti in millisecondi mentre altri vengono aggiornati solo settimanalmente o periodicamente. Andando avanti, le sinergie o il valore aggiunto saranno sempre più spesso generati tramite l'interconnessione, integrando ad esempio digital twin di dispositivi e apparecchiature con digital twin di edifici e campus. Assisteremo all'evoluzione di ecosistemi del "sistema di sistemi" digital twin interconnessi. E gli ecosistemi di sviluppatori e fornitori software indipendenti si fonderanno per supportarli.

Il volume di dati disponibili oggi per i responsabili decisionali è enorme. In genere, i dati si presentano in qualità variabile e formati incompatibili, il che li rende poco fruibili. Molte organizzazioni sono ricche di dati ma povere di informazioni utili. Avere dei dati da presentare è importante, ma ancora più importante è inserire nel vocabolario e nel contesto informazioni utili e comprensibili, che gli utenti possano utilizzare come riferimento. Nessuno ha davvero mai decifrato il codice per semplificare e velocizzare l'utilizzo dei dati nei flussi di lavoro a valle. Tuttavia, la realtà mista, i robot ad attivazione vocale e l'identificazione degli oggetti tramite il machine learning aprono la strada ai digital twin per ottimizzare la qualità del monitoraggio a distanza e dei flussi di lavoro per l'assistenza remota. Un processo decisionale migliorato richiede dati migliori e dati migliori richiedono una gestione efficace delle informazioni.

Quali sono i settori industriali a cui vi rivolgete?

Alcune tra le più importanti applicazioni di digital twin sono presenti sia nel settore del petrolio e gas che nell'industria di trasformazione. Un'azienda industriale appartenente alle "Fortune 500" ha applicato il reality modeling e la modellazione della costruzione durante la costruzione di un impianto chimico. L'azienda ha sviluppato un modello digital twin del cantiere e ha simulato gli effetti di allagamenti e ristagni, per aiutare la sequenza di costruzione e la logistica. Nei progetti digitali, assistiamo a una riduzione a meno del 2% delle incidenze di rilavorazione e reclami.

Anche i servizi di erogazione idrica ed elettrica stanno beneficiando dai digital twin, specialmente se combinati a strategie di gestione e di manutenzione delle performance degli asset incentrate sull'affidabilità. In una centrale elettrica è stata recentemente riportata una riduzione del 10% delle attività di manutenzione, una potenziale riduzione del 25% delle interruzioni forzate e un potenziale aumento del 10% della disponibilità.

Bentley ha inoltre una grande impronta nel settore dei trasporti con operatori di reti stradali e ferroviarie. I digital twin hanno un'ampia applicazione in ambienti di progettazione avanzati. I quei casi viene sviluppato un modello di digital twin perfettamente funzionante che consente di analizzare diverse scelte progettuali fino alla fase di costruzione, un approccio evoluto rispetto ai metodi convenzionali. Un'azienda di progettazione ha potuto realizzare in soli 18 mesi un progetto la cui consegna era stata prevista in 33 mesi. Il valore della consegna digitale è comprovato: maggiore efficienza, rilavorazioni ridotte e pianificazioni più brevi.

Quali sono le partnership di Bentley in quest'area?

Bentley ha stretto un'alleanza strategica con Siemens. Le due aziende hanno sviluppato insieme PlantSight. Sempre congiuntamente, Siemens Digital Industries e Bentley hanno inoltre sviluppato Teamcenter for CALM (Capital Asset Lifecycle Management), pensato per ottimizzare le prestazioni degli asset di capitale, come impianti, strutture o fabbriche, nella project delivery e nella gestione.

Bentley vanta inoltre una partnership strategica con Microsoft. Gli utenti attivi mensili delle applicazioni Bentley fornite sul cloud, inclusi i digital twin, hanno reso Bentley uno dei 25 principali consumatori di Azure nel 2019. Sia nel 2018 che nel 2019, Bentley è stata nominata da Microsoft come partner dell'anno nella categoria CityNext.

Quali sono le sfide che il settore deve affrontare per utilizzare al meglio la tecnologia dei digital twin? E in che modo Bentley può aiutare a superarle?

Con l'Internet of things industriale, l'Industria 4.0 e la Quarta rivoluzione industriale, il volume dei dati generati dalle aziende sta crescendo in modo esponenziale. Tuttavia, per il 99% si tratta di dati "oscuri". Sono dati non strutturati o presentati in formati inaccessibili o incompatibili e pertanto inutilizzabili. Renderli trasparenti e riuscire a utilizzarli porta a processi decisionali migliorati e di conseguenza a risultati di asset decisamente superiori.  

La maggior parte dei dati raccolti è di qualità discutibile, pertanto è necessario convalidarli prima di renderli azionabili. Bentley eccelle nell'aggregazione e nell'allineamento dei dati tecnici. I nostri digital twin infrastrutturali integrano dati provenienti da più applicazioni e formati, unendo e sincronizzando i modelli progettuali di applicazioni di terze parti e formati di interscambio comuni con i digital twin. Quello che ci differenzia è il nostro approccio aperto. Il nostro approccio open data e open source significa consentire all'utente di avere il pieno controllo e mantenere la flessibilità.

Quali sono i piani che attuerete nei prossimi anni riguardo ai digital twin?

Abbiamo in programma di rendere disponibile la nostra libreria open source per digital twin come piattaforma PaaS (piattaforma come servizio). Riteniamo che migliorando la produttività nel settore delle costruzioni richieda uno sforzo dell'intera industria, attuabile solo attraverso un ecosistema. Disponiamo di una piattaforma che può costituire la base di un ecosistema e che aiuterà gli sviluppatori di software ad accelerare i tempi di consegna e a espandere rapidamente il campo di azione. Inoltre, siamo in procinto di lanciare un programma per i partner che ha l'obiettivo di offrire supporto agli sviluppatori e aiutarli a posizionarsi sul mercato.

Se pensiamo che, per rimanere al passo con la crescita della popolazione e dell'urbanizzazione, dovremo costruire sei volte l'Europa entro il 2030 e se consideriamo quello che siamo in grado di affrontare, ci rendiamo conto che l'unico modo per raggiungere l'obiettivo è diventare più efficienti e utilizzare meglio le infrastrutture già esistenti.

Come descriverebbe i punti di forza di Bentley nel campo dei digital twin?

Il nostro obiettivo è fornire una piattaforma aperta e tecnologie che la rendano fruibile per i digital twin infrastrutturali. Le competenze chiave di Bentley sono l'aggregazione di dati CAD, BIM e GIS, la visualizzazione 3D e la gestione delle modifiche 4D.

Ci piace dire che maggiore è la densità tecnica, maggiore è il valore che aggiungiamo. Ma spesso, il valore importante sta semplicemente nel fatto di riuscire a visualizzare i dati tecnici nel contesto. Riunire strati di dati in un unico pannello di controllo o una singola visione realistica, rappresenta per molti un modo per comprendere e interagire con informazioni molto complesse.

Per ulteriori approfondimenti


Informazioni su Bentley Systems

BENTLEY.jpg

Bentley Systems è leader mondiale nel settore delle soluzioni software, progettate per supportare ingegneri, architetti, professionisti del settore geospaziale, costruttori e operatori-proprietari con una gamma completa di soluzioni per la progettazione, costruzione e gestione delle infrastrutture. Le applicazioni BIM e ingegneristiche basate su MicroStation e i servizi cloud di digital twin, ottimizzano la project delivery (ProjectWise) e le performance degli asset (AssetWise) nell'ambito dei trasporti e di altri servizi pubblici, impianti industriali e strutture istituzionali e commerciali.

Bentley Systems impiega oltre 3.500 dipendenti e genera un fatturato annuo di oltre 700 milioni di dollari in 172 paesi. Dalla data di fondazione (1984) ad oggi, l'azienda è rimasta a maggioranza sotto il controllo dei cinque fratelli fondatori Bentley. >>> www.bentley.com

Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su