Fondo progettazione opere prioritarie: presentazione proposte accesso a 30 milioni reintegrati dal 2019

Pubblicato il decreto del MIT che ripartisce le risorse, pari a 30 milioni di euro, reintegrate per l’annualità 2019 e permette l’utilizzo dei residui del triennio 2018-2020 pari a circa 8,864 milioni di euro

mood-board-design-project-ph-pinterest--700.jpg

Il MIT ha pubblicato il Decreto ministeriale n. 594 del 23 dicembre 2019, che ripartisce le risorse, pari a 30 milioni di euro, reintegrate per l’annualità 2019 e permette l’utilizzo dei residui del triennio 2018-2020 pari a circa 8,864 milioni di euro.

In virtù delle specifiche del decreto, fino al giorno 4 agosto 2020 le 16 Autorità di Sistema Portuale, le 14 Città Metropolitane e i 37 Comuni capoluogo di Regione o di P.A. e i Comuni con popolazione superiore a 100.000 abitanti possono presentare la proposta per accedere alle risorse assegnate dal DM 594/2019 e quelli, tra gli stessi Enti beneficiari, che non abbiano fatto richiesta dal 10 agosto 2019 al 7 novembre 2019 per gli stanziamenti assegnati dal DM 171/2019  possono inviare l’istanza integrata con le risorse aggiuntive.

Le finalità del Fondo Progettazione opere prioritarie

Il Fondo, con le risorse reintegrate sull’annualità 2019 precedentemente ridotte ai sensi dell’art.1, comma 115 della legge 145/2018,. è destinato a finanziare “la progettazione di fattibilità delle infrastrutture e degli insediamenti prioritari, nonché la project review delle infrastrutture già finanziate” le risorse assegnate  sono destinate alla redazione di progetti di fattibilità di piani urbani per la mobilità sostenibile, di piani strategici metropolitani, di progetti attuativi degli stessi e di progetti relativi ad opere portuali.

I beneficiari

  • le 16 Autorità di sistema portuale, individuate ai sensi della Legge n. 84 del 28 gennaio 1994 e successive modifiche ed integrazioni, con stanziamento di 8.537.000 euro;
  • le 14 Città metropolitane, con stanziamento di 4.269.000 euro;
  • i 14 Comuni capoluogo di Città Metropolitane, con stanziamento di 8.537.000 euro;
  • i 37 Comuni capoluogo di Regione o di Provincia autonoma e i Comuni con popolazione superiore a 100.000 abitanti, con stanziamento di 8.537.000 euro.

Destinazione risorse

Le risorse assegnate ai beneficiari, pari a euro 30.000.000,00 per l’anno 2019, sono destinate alla progettazione di fattibilità delle infrastrutture e degli insediamenti prioritari per lo sviluppo del Paese, alla project review delle infrastrutture già finanziate ed alla predisposizione dei PUMS e dei PSM ed alla progettazione di interventi previsti nei precedenti piani e di interventi relativi alle infrastrutture portuali, così come definito nel Decreto Ministeriale n. 594 del 23 dicembre 2019.

Inoltre sono disponibili, per le stesse finalità, i residui non utilizzati ammontanti a euro 8.863.803,52 relativi alle annualità 2018-2019-2020 già ripartiti come da Allegato 1 al DM 171/2019 tra gli Enti Beneficiari che non ne hanno fatto richiesta a suo tempo.

L'accesso al Fondo e le tempistiche

L’accesso al finanziamento avviene mediante l’invio della proposta all’indirizzo PEC: fondoprog.iip@pec.mit.gov.it e per conoscenza all’indirizzo PEC: fondomit.opereprioritarie@pec.cdp.it  a partire dal giorno 05/06/2020 e fino al giorno 04/08/2020 (sessantesimo giorno dalla data successiva alla pubblicazione del presente decreto).

Le proposte DEVONO essere presentate utilizzando gli allegati messi a disposizione sul sito del MIT e secondo le modalità indicate dal DM 594/2019 e dal DD 8060/2019. Per la data/ora di presentazione telematica della proposta fa fede quella di invio da parte dell’Ente beneficiario.

Questa la timeline precisa:

  • inizio presentazione domande 5 giugno 2020;
  • termine presentazione domande 4 agosto 2020;
  • pubblicazione bando di gara entro 90 giorni dalla data di avvio della procedura indicata dal beneficiario sulla proposta;
  • aggiudicazione definitiva del servizio di progettazione entro 270 giorni dalla data di avvio della procedura indicata dal beneficiario sulla proposta;
  • richiesta utilizzo economie entro 30 giorni dalla data di aggiudicazione definitiva dei Piani/Progetti;
  • approvazione di fattiblità tecnico-economica di piani/progetti entro 24 mesi dall'aggiudicazione definitiva;
  • rendicontazione entro 6 mesi dalla data di approvazione dei progetti.

IL DECRETO E' SCARICABILE IN FORMATO PDF