Importanti novità per la progettazione elettrica e la sua integrazione BIM

Nell’ambito della progettazione elettrica, le soluzioni proposte da Trace Software International si distinguono per il loro collocarsi in una posizione di assoluta avanguardia e per la frequenza con cui vengono rilasciati gli aggiornamenti che apportano novità e nuove funzionalità a dei software già caratterizzati da una qualità riconosciuta a livello internazionale.

L’azienda concentra i propri sforzi sul continuo sviluppo di un’interfaccia user-friendly, sull’implementazione di funzionalità innovative per il calcolo e la simulazione delle condizioni operative dell’impianto, e sull’integrazione del calcolo elettrico nel processo BIM.

È ormai universalmente riconosciuto che la progettazione degli edifici e degli impianti continuerà a evolversi nella direzione di un sempre maggior impiego di tecnologie informatiche che consentano di integrare le diverse discipline, e di gestire il flusso delle informazioni in tutto il ciclo di vita del sistema edificio-impianto. 

Troppo spesso, parlando di BIM, l’attenzione si ferma sulla realizzazione del disegno tridimensionale dell’edificio, degli impianti e dei vari componenti. È invece fondamentale considerare anche le attività di calcolo e di gestione del flusso delle informazioni. In questo ambito, Trace Software ricopre un ruolo importante con i propri prodotti che coniugano l’innovazione del BIM con la potenza di un calcolo elettrico completo e alla portata di tutti. I software proposti possono essere utilizzati anche dallo specialista del calcolo elettrico che desidera concentrarsi sulla propria disciplina, pur approfittando delle possibilità di collaborazione, presenti e future, offerte dall’evolversi della richiesta derivante dal mondo BIM.

elec calcTM è infatti una Suite software completa, che partendo dal calcolo in bassa tensione può estendersi a quello in media tensione, alla corrente continua, al calcolo dell’arc-flash, all’analisi della selettività anche in media tensione, alla simulazione delle modalità operative dell’impianto, applicando tutte queste funzionalità a uno schema unifilare disegnato usando le potenzialità grafiche dello stesso software, oppure ottenuto a partire da un modello importato in formato IFC.

L’integrazione del calcolo elettrico nel processo BIM

elec calcTM BIM è la soluzione sviluppata da Trace Software per gestire il calcolo degli impianti elettrici nel processo BIM. Questo è possibile perché il software è in grado di ricevere, dal modello in formato IFC del sistema edificio-impianto, sia la rappresentazione tridimensionale che le informazioni tecniche relative ai componenti rilevanti per il dimensionamento dell’impianto elettrico. 

L’idea che sta alla base di elec calcTM BIM è quella di soddisfare le esigenze di ogni progettista elettrico, che deve disegnare lo schema unifilare, dimensionare i componenti elettrici e i cavi sulla base del modello dell’edificio e produrre la relazione tecnica e le distinte materiali. Il tutto offrendo al tempo stesso gli evidenti vantaggi derivanti dalla metodologia di lavoro BIM. 

Tra questi vantaggi si possono citare: 

  • il minor tempo richiesto per realizzare il progetto, 
  • l’utilizzo di un unico modello per tutte le discipline coinvolte, 
  • la facilità di gestione delle varianti, 
  • la costante disponibilità di informazioni importanti e aggiornate. 

Le funzionalità di elec calcTM BIM

Fig. 1 – Le funzionalità di elec calcTM BIM 

elec calcTM BIM è un software OpenBIM. Pertanto, il modello del sistema edificio-impianto viene importato tramite un file in formato IFC ed è gestito con il visualizzatore 3D integrato. 

L’importazione comprende sia le posizioni delle apparecchiature e delle vie cavo, sia le caratteristiche tecniche degli oggetti BIM inseriti nel modello, sia gli eventuali raggruppamenti delle apparecchiature in circuiti nel caso questi fossero già stati definiti nel modello 3D. Questo modo di operare consente di tenere in considerazione le scelte effettuate dagli altri professionisti che operano sul progetto, evitando di dover inserire più volte le stesse informazioni

fig-2---importazione-dei-circuiti-dal-modellatore-3d.jpg

Fig. 2 – Il modello 3D e i circuiti eventualmente già definiti nel modello BIM vengono importati in elec calcTM BIM

Dal modello 3D allo schema elettrico

Grazie al visualizzatore 3D presente in elec calcTM BIM è possibile associare i componenti presenti nel modello 3D con i simboli inseriti nello schema unifilare. Questa associazione può essere fatta manualmente, selezionando il componente nel visualizzatore 3D e il simbolo nello schema unifilare, oppure in modo automatizzato, grazie alla possibilità di creare e gestire delle librerie di circuiti tipo. Questa opzione consente un ulteriore risparmio di tempo e una sicurezza ancora maggiore, in quanto evita di dover ridisegnare i circuiti che sono già stati approvati, anche in altri progetti, ottenendo in pochi e semplici passaggi il disegno dello schema elettrico.

Associazione tra oggetti BIM, circuiti tipo e simboli dello schema unifilare in elec calcTM BIM

Fig. 3 – Associazione tra oggetti BIM, circuiti tipo e simboli dello schema unifilare in elec calcTM BIM

Automatizzazione della misura delle lunghezze dei cavi e della definizione dei percorsi di posa

I percorsi riservati alla posa dei cavi, come i canali, i condotti e le passerelle, vengono individuati nel modello importato, e rappresentati nel visualizzatore 3D di elec calcTM BIM. I cavi possono essere assegnati ai rispettivi percorsi con la funzione di auto-routing, oppure selezionando manualmente i vari tratti di posa, dal componente di origine a quello di destinazione.

L’associazione del cavo a uno specifico percorso consente di soddisfare diverse necessità. Innanzitutto permette di ottenere la lunghezza reale del cavo, che sarà automaticamente riportata nello schema elettrico e utilizzata nei calcoli. Inoltre, si potrà anche verificare che il grado di riempimento di ciascuna via cavo rispetti i vincoli imposti da specifiche norme e quelli definiti dal progettista.

Salvare le viste 3D per una navigazione più rapida

Un altro vantaggio apportato dal visualizzatore 3D integrato in elec calcTM BIM è quello di consentire di salvare diverse viste dello stesso modello, potendo così passare da una visualizzazione all’altra dell’impianto con un semplice clic, e verificare più facilmente eventuali situazioni di conflitto tra i componenti e i cavi elettrici e gli altri elementi dell’edificio, e prevedere i relativi passaggi nelle strutture dell’edificio. 

salvare delle viste 3D per navigare più rapidamente nel modello e individuare eventuali interferenze

Fig. 4 – È possibile salvare delle viste 3D per navigare più rapidamente nel modello e individuare eventuali interferenze 

I risultati del calcolo elettrico sono disponibili per il modello BIM

In seguito al dimensionamento elettrico sarà possibile esportare un file in formato IFC contenente il tracciato dei cavi, e un file contenente le proprietà dei componenti che sono state calcolate in elec calcTM. Questi file conterranno le informazioni che, integrate nel progetto BIM, lo completeranno per ciò che riguarda gli aspetti relativi all’impianto elettrico. Naturalmente, al fine di agevolare questa integrazione, un plug-in installato nel software di modellazione faciliterà la gestione delle informazioni.

La gestione delle varianti al progetto

Se, durante l’evoluzione del progetto, venissero apportate delle varianti, un nuovo file con il modello aggiornato potrebbe essere aperto in elec calcTM BIM. 

Quando questo avviene, grazie alla sovrapposizione del modello precedente con quello aggiornato, elec calcTM BIM è in grado di individuare le differenze tra i due e rappresentarle sia graficamente in 3D, utilizzando colori diversi per i componenti aggiunti, per quelli rimossi e per quelli spostati, sia nel formato di un file di testo contenente l’elenco delle modifiche apportate. Inoltre, il progettista elettrico troverà delle note sullo schema unifilare, a indicare le variazioni individuate, potendo così intervenire sul progetto per adeguarlo alla variante.

Un potente software di calcolo elettrico

Alla base di elec calcTM BIM c’è il software di calcolo elettrico elec calcTM, che consente di sviluppare il calcolo in bassa e media tensione, in corrente alternata e continua.

elec calcTM è un software utilizzato a livello internazionale. Per questo motivo, l’interfaccia è disponibile in diverse lingue, tra le quali naturalmente c’è anche l’italiano, e in queste lingue è possibile anche produrre la documentazione e lo schema unifilare.

Il disegno dello schema è reso estremamente semplice grazie alla funzione Intellisense, che suggerisce il simbolo più adatto a essere collegato a monte o a valle del simbolo selezionato. Inoltre, l’utente può creare delle librerie personalizzate di circuiti tipo da selezionare e inserire nei progetti, evitando la necessità di ripetere più volte le stesse operazioni di disegno e di inserimento delle informazioni.

Il calcolo viene effettuato in tempo reale: a ogni modifica dei circuiti o delle caratteristiche dei componenti che li costituiscono, compaiono dei messaggi sullo schema unifilare che indicano al progettista quali modifiche sono necessarie per riportare l’impianto alle condizioni di corretto dimensionamento.

Qualsiasi siano le dimensioni del progetto, e le potenze in gioco, è necessario garantire le condizioni di sicurezza in termini coerenza dei dispositivi utilizzati con le caratteristiche ambientali, di garanzia della continuità della fornitura di energia elettrica, di selettività delle protezioni e di sicurezza dal punto di vista degli operatori. 

Con elec calcTM è possibile effettuare analisi di selettività, sia in bassa che in media tensione, con grande facilità.

elec calcTM consente di effettuare analisi di selettività in BT e MT

Fig. 5 – elec calcTM consente di effettuare analisi di selettività in BT e MT

Il calcolo può essere effettuato sia con componenti generici, per effettuare uno studio senza alcun vincolo, sia associando i componenti commerciali ai simboli presenti nello schema elettrico.

I riferimenti ai produttori di componenti e cavi vengono ricavati dal database multimarca integrato nel software. L’utente può personalizzare il catalogo, anche inserendo propri riferimenti.

Quando vengono attribuite alle varie zone dell’impianto le specifiche caratteristiche ambientali in termini di temperature, altitudine e rischi specifici, elec calcTM ne tiene conto nella definizione dei coefficienti correttivi e nella scelta delle apparecchiature e dei cavi.

In un precedente articolo si è trattato anche del calcolo dell’arc-flash mediante elec calcTM, che consente di determinare le caratteristiche dell’arco elettrico per individuare i dispositivi di protezione individuale da utilizzare. Inoltre, è possibile stampare le etichette da applicare sulle apparecchiature.

Una Suite completa per rispondere a qualsiasi esigenza

L’articolazione dell’offerta della Suite di elec calcTM consente di soddisfare le esigenze di ogni professionista elettrico, qualsiasi sia il progetto da realizzare o da verificare, garantendo un investimento durevole grazie anche all’apertura verso le possibilità offerte dal BIM.

I lettori che desiderassero chiedere maggiori informazioni, o una licenza di prova delle soluzioni sviluppate da Trace Software International, potranno farlo da questa pagina.