Tecnologia Penetron Standard: il risanamento degli interrati in condizioni di spinta negativa (controspinta)

21/07/2020 845

Il Sistema di risamento e impermeabilizzazione Penetron® può essere applicato alle superfici esistenti sottoposte a spinta idraulica negativa. Penetron Standard penetra in profondità all’interno del calcestruzzo sigillando attivamente nel tempo fessurazioni e porosità fino a 0,4 mm assicurando una protezione della matrice in calcestruzzo per tutta la massa strutturale.

sistema-penetron-standard.jpg

Campi d’applicazione della tecnologia Penetron Standard®

Le infiltrazioni d’acqua sono una tematica che interessa molte strutture interrate e non (autorimesse e cantine di edifici residenziali, locali interrati degli esercizi commerciali, vasche, piscine e locali tecnici, ecc.), causa di numerose problematiche quali:

  • Degrado delle finiture: che si manifesta con la comparsa di salnitro ed altri sali, degrado della pitturazione, perdita di adesione e distacco dell’intonaco
  • Formazione di muffe che, oltre a produrre cattivi odori e evidenti macchie sulle superfici, rendono gli ambienti insalubri rappresentando un grave pericolo per la salute 
  • Pericoli legati alla sicurezza, specie se nei locali interessati dalle infiltrazioni sono presenti macchinari elettrici

Impermeabilizzazione con Penetron Standard®

Il sistema di risanamento e di impermeabilizzazione Penetron è utilizzabile anche in condizioni di spinta negativa mediante l’applicazione di Penetron Standard (fig.1), che penetra in profondità all’interno del calcestruzzo sigillando attivamente nel tempo fessurazioni e porosità fino a 0,4 mm assicurando una protezione della matrice in calcestruzzo per tutta la massa strutturale.

Penetron Standard® è una tecnologia

  • Integrale: la cristallizzazione migra in profondità in presenza continua d’acqua chiudendo la porosità e la capillarità del calcestruzzo, interessando quindi l’intero spessore del manufatto e non solo lo strato corticale in adesione. L’impermeabilità è persistente anche a rivestimento danneggiato o rimosso (test UNI EN 12390-8)
  • Attiva nel tempo: la cristallizzazione si riattiva ogni qualvolta vi sia presenza di umidità (self healing) 
  • Passivante: mantiene l’ambiente alcalino necessario per la protezione dei ferri di armatura dalla corrosione, stabilizza la calce libera solubile
  • Resiste a forti pressioni idrostatiche, testato per opporsi a 16 bar di spinta (test CRD-C-48-73)
  • Elevata adesione: prova di distacco mediante pull-off dopo maturazione in acqua 28 giorni (test UNI EN 1542): > 3,0 N/mm2
  • Migliora la durabilità dell’opera nella vita utile di esercizio resistendo a 50 cicli di gelo/disgelo, agli agenti atmosferici, alle acque contenenti cloruri, carbonati 
  • Permeabile al vapore acqueo, permette alla struttura di respirare
  • Non tossico ed è compatibile con acqua potabile (conforme D.M. 174/2004)
  • Nessun VOC (Composto Organico Volatile) nella polvere del PENETRON® Standard

penetron_tecnologia-penetron-standard.jpg
Fig.1 Tipica struttura in cls con presenza di umidità; formazione cristallina che inizia a penetrare; crescita cristallina fino ad esaurimento dell’umidità

Ciclo di lavoro della tecnologia Penetron Standard®

L’intervento dall’interno in controspinta è possibile grazie a Penetron Standard, rendendo l’impermeabilizzazione possibile eseguendo il ciclo di lavoro indicato che prevede:

  1. Rimozione di pitturazioni e intonaci fino al raggiungimento del cls
  2. Identificazione e apertura a scasso di eventuali non conformità quali:
    a. fessurazioni statiche, riprese di getto, distanziali, nidi di ghiaia
    b. eventuali porzioni distaccate o incoerenti 
    c. vecchie riparazioni degradate, fessurate o di dubbia natura. 
  3. Pulizia profonda con idropulitrice ad alta pressione e saturazione a rifiuto
  4. Arresto di eventuali percolazioni attive o venute d’acqua mediante tamponamento con cemento alluminoso a presa istantanea WS PLUG ALLU e/o tramite iniezione ad alta pressione di resine poliuretaniche idroespansive colmative o elastiche WS INJECTION PUR 20V e 8V.
  5. Ripristino degli scassi (cfr. punto 2) mediante PENETRON STANDARD applicato in boiacca come primer e pareggiamento con malta ad azione cristallizzante, reoplastica, fibrorinforzata, a ritiro controllato MORTAR TIX CRYSTAL (fig.2)
  6. Applicazione a pennello di Penetron Standard in boiacca su tutta la superficie precedentemente saturata a rifiuto

penetron-standard_risanamento-degli-scassi.JPG
Fig.2 Ripristino degli scassi in corrispondenza di crepe e fessurazioni (a) e l’evidente reazione di cristallizzazione del Penetron Standard

Confronto intervento tradizionale vs. Penetron

Si propone nella tabella sottostante un confronto mirato a tutto tondo tra il risanamento mediante sistema tradizionale e tramite i prodotti Penetron.

penetron_confronto-con-sistema-tradizionale-risanamento-interrati.JPG

>>> Per maggiori info su Penetron Standard® visita il sito di PENETRON

Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su