Vivi Meglio di Enel X: le infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici e la normativa condominiale

Enel X, con Vivi Meglio, oltre a rendere più efficienti e più sicure le abitazioni italiane, le rende anche più tecnologiche attraverso interventi come l’installazione delle infrastrutture di ricarica per i veicoli elettrici. Grazie alle novità introdotte dal DL Rilancio infatti, queste possono essere installate usufruendo di un’agevolazione fiscale dal 50% al 110% e, attraverso il meccanismo della cessione del credito o dello sconto in fattura, è possibile ridurre o azzerare sin da subito i costi da sostenere.

enel-x-01204.jpg

Vivi Meglio di Enel X pensa a tutto, anche alla mobilità elettrica

Enel X, con Vivi Meglio, mira a riqualificare e a mettere in sicurezza gli edifici residenziali a beneficio di tutti: cittadini, imprese e ambiente. Si tratta di un’offerta in grado di rendere gli immobili italiani più efficienti attraverso interventi come l’installazione del cappotto termico, la sostituzione della caldaia esistente con una più efficiente a condensazione o con una pompa di calore o l’installazione di un impianto fotovoltaico con abbinato un sistema di accumulo dell’energia prodotta. Inoltre, Vivi Meglio rende gli edifici situati in zona ad alta o media pericolosità sismica (zone sismiche 1, 2 e 3), anche più sicuri, attraverso l’esecuzione di interventi antisismici.  

Ma non finisce qui, il ricco portfolio di prodotti e servizi tecnologici che contraddistingue Enel X sul mercato, permette di ammodernare le abitazioni con molte altre soluzioni: ad esempio con le infrastrutture di ricarica per i veicoli elettrici che, sempre più, saranno parte integrante del modo di vivere la mobilità.

Infrastrutture di ricarica a costo zero, grazie alle novità introdotte dal DL Rilancio

L’installazione delle infrastrutture di ricarica per i veicoli elettrici rientra tra gli interventi che, grazie alle novità introdotte dal Decreto Rilancio, beneficiano di importanti incentivi fiscali. Infatti, dal 1° luglio 2020 fino al 31 dicembre 2021, installandole congiuntamente al cappotto termico e/o alla sostituzione dell’impianto di riscaldamento centralizzato o autonomo e assicurando il miglioramento di almeno 2 classi energetiche dell’edificio, o il conseguimento della classe energetica più alta, si può usufruire del “superbonus” del 110%. In più, sempre grazie al DL Rilancio, negli anni 2020 e 2021 si può, optare per la cessione del credito d’imposta o per il meccanismo dello sconto in fattura: opzioni alternative all’utilizzo diretto della detrazione fiscale. In questo modo, si abbattono completamente le spese da sostenere e si realizzano i lavori a costo zero

Juicebox Pro Cellular: la soluzione di Enel X per i condomini

juicebox-3.jpgEnel X offre diverse soluzioni per la ricarica dei veicoli elettrici comodamente da casa e in modo rapido, sicuro e intuitivo. Tra queste, si trova la JuiceBox Pro Cellular: l’infrastruttura caratterizzata da alti livelli di tecnologia e affidabilità e pensata per le installazioni condominiali, sia negli spazi comuni che nei box privati.
Questa soluzione, compatta, connessa ed intelligente, è disponibile con il cavo integrato e senza, e può erogare energia con una potenza massima di 3,7 kW (16A, 230V), 7,4 kW (32A, 230V) o 22 kW (32A, 380V).

La Juicebox Pro Cellular, come tutte le altre infrastrutture di Enel X, è dotata di connessione wi-fi o Sim card e della funzionalità di Demand Limitation che consente il bilanciamento dei carichi domestici, evitando interruzioni di energia. Inoltre, permette di abilitare e terminare la ricarica in modo semplice e sicuro: predisponendo l’infrastruttura in modalità “Connect & Charge” oppure attraverso la Card RFID o l’App Enel X JuicePass, che permette anche di monitorare da remoto e in qualsiasi momento lo stato di ricarica della batteria della propria auto.

In più, per andare incontro alle esigenze dei condomini e dei loro amministratori, Enel X ha sviluppato Juice Net Set&Charge: una piattaforma che permette la gestione delle infrastrutture di ricarica negli spazi comuni e privati. Il servizio viene erogato tramite un portale dedicato, sul quale è disponibile una dashboard che consente in modo facile e intuitivo il monitoraggio delle ricariche e la consuntivazione dei costi tra i singoli condòmini, nonché l’abilitazione degli stessi. 

L’installazione delle infrastrutture di ricarica e la regolamentazione condominiale 

L’installazione delle infrastrutture di ricarica, presso condomini già esistenti, prevede alcune condizioni da rispettare che dipendono da dove si desidera procedere con il montaggio: in un box auto privato o nelle parti comuni condominiali. 

Nel primo caso, se non si modificano le parti comuni, si può procedere a proprie spese solo nelle unità immobiliari di proprietà; purché non si rechino danni alle parti comuni o all’edificio. In ogni caso, si è tenuti a dare preventiva notizia all’amministratore che ne riferisce all’assemblea.

Se i lavori, invece, richiedono modifiche delle parti comuni, l’assemblea può prescrivere modalità alternative di esecuzione, imporre cautele o subordinare l’esecuzione dei lavori alla garanzia che il condòmino interessato si faccia carico di danni eventuali.

Nel caso si desideri installare l’infrastruttura di ricarica nelle parti comuni condominiali, si deve presentare la richiesta in assemblea condominiale. La delibera assembleare consente l’installazione nelle parti comuni e la configura come opera condominiale, in questo caso, ogni condomino dovrà partecipare alla spesa poiché la volontà dell’assemblea è vincolante per tutti. In assenza della delibera assembleare si può procedere comunque con i lavori, ma a proprie spese.

In tutti i casi, si deve sempre produrre e consegnare all’Amministratore di condominio un documento tecnico che preveda la consulenza progettuale specifica, la dichiarazione di conformità dell’impianto e la verifica delle portate massime del contatore condominiale. A queste va aggiunta anche la verifica della necessità di aggiornamento del Certificato di Prevenzione Incendi, secondo quanto previsto dalle Linee Guida emesse dal Ministero dell’Interno. 

progettisti-enel.jpg

Vantaggi per tutti: clienti finali, imprese e professionisti

La possibilità, offerta dal portfolio prodotti e servizi di Enel X, di eseguire tra i diversi interventi anche l’installazione delle infrastrutture di ricarica, beneficia sia i clienti finali che le imprese e i professionisti. 

Chi già possiede un’auto elettrica, può ricaricare il proprio veicolo comodamente da casa, rendere la propria abitazione ancora più tecnologica e usufruire di questi vantaggi riducendo o azzerando, da subito, la spesa da sostenere, grazie agli incentivi fiscali e alla possibilità prevista dal DL Rilancio di cedere il credito d’imposta o di optare per lo sconto in fattura. Gli altri, invece, possono sfruttare il contesto normativo favorevole e installare oggi un’infrastruttura di ricarica per acquistare domani un’auto elettrica e iniziare a risparmiare sul costo del carburante e a ridurre drasticamente le emissioni inquinanti. 

Le imprese e i professionisti, interessati a collaborare con un partner tecnologico ed affidabile come Enel X, possono acquistare le sue soluzioni innovative per arricchire ulteriormente i progetti di riqualificazione e garantire ai propri clienti i vantaggi legati al meccanismo della cessione del credito o dello sconto in fattura.

clienti, le imprese o i professionisti che desiderano avere maggiori informazioni su Vivi Meglio possono contattare Enel X attraverso il form sul sito Enel X o chiamando l’800.90.45.45.

Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su