Prevenzione incendi per gli impianti di climatizzazione: le disposizioni tecniche dei VVF

Dal Dipartimento dei Vigili del fuoco chiarimenti sulle novità del DM 10 marzo 2020 - RTV anticendio per impianti di climatizzazione - entrato in vigore il 18 giugno 2020

antincendio-idranti-700.jpg

Il Dipartimento dei Vigili del Fuoco, con la circolare prot. n. DCPREV 9833 del 22 luglio 2020, ha fornito indicazioni sui principali elementi di novità introdotti dal DM 10 marzo 2020 per gli impianti di climatizzazione.

Prevenzione incendi impianti di climatizzazione

Il decreto del 10 marzo 2020 del Ministero dell'Interno reca, infatti, disposizioni di prevenzione incendi per gli impianti di climatizzazione inseriti nelle attività soggette ai controlli di prevenzione incendi ed è sato pubblicato nella Gazzetta ufficiale n.73 del 20 marzo 2020 (entrato in vigore 60 giorni dopo).

Le novità principali

  • possibilità di utilizzo, negli impianti di climatizzazione/condizionamento, di macchine equipaggiate con refrigeranti classificati A1 o A2L;
  • la progettazione, l'installazione, l'esercizio e la manutenzione degli impianti deve essere fatta a regola d'arte;
  • gli impianti sono rilevanti ai fini della sicurezza antincendio.

La documentazione tecnica inerente i procedimenti di prevenzione incendi per le nuove attività deve comprendere:

  • in caso di valutazione del progetto ai fini del rilascio del parere di conformità antincendio, la "specifica dell'impianto", con indicazione del fluido utilizzato e delle caratteristiche di installazione delle macchine;
  • in caso di SCIA, la documentazione prevista al punto 3.2 dell'Allegato II del decreto 7 agosto 2012 (dichiarazione di conformità) comprensiva del manuale d'uso e manutenzione da inserire nel fascicolo antincendio dell'attività.

LA CIRCOLARE OPERATIVA DEI VVF E' SCARICABILE IN FORMATO PDF