Calcestruzzo e stampa 3D: la prima casa su due piani è stata stampata in Belgio

90 metri quadri che si sviluppano su due piani: ecco che nelle Fiandre la più grande stampante 3D per calcestruzzo in Europa ha realizzato la prima casa multipiano costruita con questa tecnologia. Un primato, non solo europeo ma mondiale.

belgio_kamp-c_casa-stampa-3d_due-piani.JPG

Il primo prototipo di una casa su due piani stampata in 3D si trova in Belgio. La casa di 8 metri di altezza e 90 mq di superficie sviluppati su due livelli è situata a Westerlo all'interno di un terreno di Kamp C, il Centro per la Sostenibilità e l'Innovazione nell'Edilizia. Le dimensioni del prototipo sono ovviamente in scala 1:1. Il risultato? Una villetta a schiera realizzata grazie a una tecnologia costruttiva innovativa.

Una villetta a schiera in calcestruzzo stampata in 3D on-site e tutta d'un pezzo

"La particolarità è che abbiamo stampato la casa in un unico pezzo con una stampante 3D fissa per calcestruzzo", afferma Emiel Ascione, project manager di Kamp C. "Le case che sono già state stampate in tutto il mondo hanno un solo piano e spesso sono in parte stampate off-site e assemblate in loco. Abbiamo stampato l'intero involucro dell'edificio on-site".

La casa è stata stampata grazie al progetto europeo C3PO con il sostegno del FESR (Fondo europeo di sviluppo regionale). Con questo risultato, gli otto partner del progetto vogliono incoraggiare il settore edile a implementare l'utilizzo della tecnologia di stampa 3D.

L'interesse verso la stampa 3D nel mondo delle costruzioni è già alto. Si tratta infatti di una tecnologia che potrebbe risolvere alcune delle principali sfide che interessano il settore costruzione come:

  • riduzione del consumo di materiali ed energia;
  • riduzione di operazioni di trasporto e conseguente ottimizzazione della logistica;
  • digitalizzazione del cantiere;
  • ottimizzazione dei tempi di costruzione.

3 volte più resistente di una casa realizzata con blocchi di cemento prefabbricato e dotata di ogni comfort

La casa stampata è tre volte più resistente di una casa costruita con blocchi di cemento prefabbricato. "La resistenza alla compressione del materiale è tre volte superiore al classico blocco prefabbricato", spiega Marijke Aerts, project manager di Kamp C - "Questo primo prototipo ci permetterà di esaminere se la solidità della struttura si preserva nel tempo".

All'interno della matrice di calcestruzzo sono state inserite delle fibre, si tratta quindi di un edificio stampato utilizzando del calcestruzzo fibrorinforzato. Il prototipo ha permesso di risparmiare circa il 60% di materiale, tempo e denaro rispetto a un edificio costruito con i metodi tradizionali. 

Nel prossimo futuro questa "casa potrà essere stampata in sole 3 settimane" affermano da Kamp C.

belgio_kamp-c_casa-stampa-3d_due-piani_-jasmines-smets-02.jpg 
kamp C © Jasmiens Smets

"È stato stampato uno sbalzo, ci sono muri fortemente curvi, ci sono diversi tipi di pareti ... Nei nodi di costruzione sono state introdotte soluzioni che eliminano il problema dei ponti termici" spiega Ascione. "La casa è un edificio residenziale a basso consumo energetico e dotato di ogni comfort: c'è il riscaldamento a pavimento e soffitto, sono stati installati speciali pannelli solari e una pompa di calore, sarà realizzata una copertura verde".

La casa fa parte del progetto europeo C3PO. Il progetto mira ad accelerare l'ingresso della tecnologia innovativa della stampa 3D nelle Fiandre. Otto i partner del progetto: Beneens, ETIB / CONCRETE HOUSE, Groep Van Roey, Thomas More, Trias architecten, Ugent e Vicré. Anche Saint-Gobain Weber partecipa al progetto.

>>> Per maggiori info sul progetto visita il sito di Kamp C

Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su