Rinforzo a compressione di un pilastro in muratura con tessuti in fibra di carbonio

Come fare se un pilastro in muratura presenta una resistenza a compressione inferiore alle richieste di progetto oppure è necessario incrementare la deformazione ultima? Con questa scheda tecnica Draco Italiana Spa spiega come intervenire utilizzando tessuti in fibra di carbonio.


Rinforzo a compressione di un pilastro in muratura tramite confinamento con tessuti in fibra di carbonio

draco_rinforzo-pilastro-in-muratura.JPG

Quale è problema?

Il pilastro semplicemente compresso presenta resistenza a compressione inferiore alle richieste progettuali, oppure è necessario incrementare la deformazione ultima ad esempio nel caso di incremento dei carichi sulla struttura o di ampliamento.

Quali sono le operazioni preliminari? 

Si procede al risanamento del pilastro con eventuali interventi di ristilatura dei corsi e/o iniezioni anche armate. Si realizzano dunque le fasce ove si applicherà il rinforzo con la malta FLUECO 40T o FLUECO 80T2. La sezione di muratura dovrà essere compatta e regolare. Gli spigoli del pilastro dovranno essere arrotondati con raggio di curvatura non inferiore a 20 mm.

draco_rinforzo-pilastro-in-muratura_legenda.JPG

Rinforzo a compressione di un pilastro in muratura: la soluzione e come si applica

Fasciando il pilastro con nastri di tessuto unidirezionale è possibile aumentare la resistenza a compressione della muratura. L’aumento di resistenza a compressione ottenibile è funzione della geometria della sezione, del materiale base e della disposizione delle fasciature di cerchiatura, e determina anche un aumento della deformazione ultima a compressione dela muratura, in altre parole ne aumenta la duttilità.

CONTINUA LA LETTURA NEL PDF ALLEGATO


Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su