Bonus Mobilità in Gazzetta Ufficiale: le regole ufficiali! Una tantum per massimo 500 euro fino al 31 dicembre

L’aiuto statale pari al 60 per cento della spesa sostenuta per un massimo di 500 euro, può essere chiesto a partire dal 4 maggio 2020 e fino al 31 dicembre 2020

mobilita-elettrica-700.jpg

Il Bonus Mobilità (bici, bici elettriche, monopattini, segway, ecc) arriva finalmente in Gazzetta Ufficiale: il decreto del Ministero dell'Ambiente del 14 agosto 2020, infatti, è stato pubblicato nella G.U. N.221 del 5 settembre 2020 e definisce nello specifico tutte le regole per beneficiare del contributo per la mobilità sostenibile.

Il provvedimento definisce le modalità e i termini per l'ottenimento e l'erogazione del buono mobilità di cui al «Programma sperimentale buono mobilità» istituito dall'art. 2, comma 1, del decreto-legge 14 ottobre 2019, n. 111, convertito, con modificazioni, dalla legge 12 dicembre 2019, n. 141, e successive modificazioni. A decorrere dal 4 maggio 2020 sino al 31 dicembre 2020, il programma incentiva forme di mobilita' sostenibile alternative al trasporto pubblico locale che garantiscano il diritto alla mobilità delle persone nelle aree urbane, a fronte delle limitazioni al trasporto pubblico locale operate dagli enti locali per fronteggiare l'emergenza epidemiologica da COVID-19.

Bonus Mobilità: per cosa

Il programma è gestito attraverso una applicazione web, accessibile, previa autenticazione, sia direttamente che dal sito del Minambiente, che consente la registrazione dei beneficiari e l'accreditamento dei fornitori di servizi di mobilità condivisa a uso individuale, esclusi quelli mediante autovetture, e delle imprese ed esercizi commerciali che vendono biciclette, anche a pedalata assistita, nonchè veicoli per la mobilità personale a propulsione prevalentemente elettrica di cui all'art. 33-bis del decreto-legge 162/2019, convertito, con modificazioni, dalla legge 8/2020.

Beneficiari

Residenti maggiorenni nei capoluoghi di regione, nelle città metropolitane, nei capoluoghi di provincia ovvero nei comuni con popolazione superiore a 50.000 abitanti.

Attribuzione e fruizione del Buono

I beneficiari provvedono a registrarsi sull'applicazione web di cui all'art. 2 a partire dal sessantesimo giorno dalla pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale del presente decreto (quindi dal 4 novembre 2020) e non oltre il 31 dicembre 2020, data ultima anche ai fini dell'acquisto di beni o l'utilizzo di servizi di cui all'art. 4, comma 2.

NB - il buono mobilità infatti può essere richiesto per una sola volta.

Altre specifiche

I buoni mobilità sono emessi secondo l'ordine temporale di arrivo delle istanze fino a esaurimento dei 190 milioni di euro stanziati per il 2020 e non costituiscono reddito imponibile del beneficiario, neanche rilevando ai fini del computo del valore dell'indicatore della situazione economica equivalente (Isee).