Giuseppe Busia è il nuovo Presidente dell’ANAC

18/09/2020 887

Avvocato di Nuoro, Giuseppe Busia succede a Raffaele Cantonenella presidenza dell'Autorità Nazionale Anticorruzione

Insieme a Busia sono stati nominati componenti della stessa autorità anche la dott.ssa Laura Valli, il dott. Luca Forteleoni, l'avv. Paolo Giacomazzo e l'avv. Consuelo del Balzo.

busia-giuseppe-700.jpg

Giuseppe Busia è il nuovo Presidente dell’ANAC (Autorità nazionale anticorruzione). Il Consiglio dei ministri ne ha deliberato la nomina su proposta del Ministro per la pubblica amministrazione, Fabiana Dadone, dopo aver acquisito il parere favorevole delle Commissioni parlamentari competenti.

Avvocato di Nuoro, Busia è stato, dallo scorso 2012, segretario generale presso il Garante per la protezione dei dati personali e succede alla guida dell’Autorità a Raffaele Cantone, rientrato in magistratura e nominato dal Csm capo della procura di Perugia.

Chi è Giuseppe Busia

Avvocato nuorese, figlio d’arte, Busia, classe 1969, è in possesso di un ricco curriculum di studi e specializzazioni: dopo la laurea in giurisprudenza, ha conseguito il Dottorato di ricerca in Teoria dello Stato e istituzioni politiche comparate alla Sapienza di Roma e il Dottorato di ricerca in Diritto dell’economia presso l’Universita’ degli Studi di Foggia. Numerosi anche i titoli internazionali: Diploma di primo e di secondo livello della Faculte’ Internationale de Droit Compare’ di Strasburgo e Diploma dell’Acade’mie Internationale de Droit Constitutionnel di Tunisi. Ha svolto inoltre attivita’ di studio e perfezionamento seguendo alcuni corsi del “Master in private e public administration” della New York University. Attualmente insegna “Diritto e gestione dei dati personali e delle biotecnologie” presso l’Universita’ europea di Roma.

Lunga anche l’esperienza come docente, con attività svolte per La Sapienza, Roma Tre, Tor Vergata, Universita’ Luiss Guido Carli, Universita’ degli Studi di Foggia, Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione, Scuola superiore dell’Economia e delle finanze, Scuola Superiore di Polizia e Link Campus University. Attualmente insegna “Diritto e gestione dei dati personali e delle biotecnologie” presso l’Universita’ europea di Roma. E’ inoltre iscritto all’albo dei giornalisti pubblicisti dal 1995 avendo iniziato a collaborare con il Sole 24 Ore, e altre testate del gruppo, fin dal 1993. Ha iniziato a lavorare presso il Garante della Privacy sin dalla sua istituzione nel 1997,p rima come funzionario e, dal 2001, come dirigente. Busia e’ stato Segretario generale dell’Autorita’ di vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture (AVCP, ora confluita in ANAC), dal 2008 al 2012. Ancor prima ha ricoperto il ruolo di Segretario della Conferenza Stato-Regioni ed e’ stato Direttore dell’Ufficio di Segreteria della Conferenza Stato-Regioni e Segretario della Conferenza Unificata Stato-Regioni-Autonomie.

Nel 2006 ha ricoperto il ruolo di Vice Capo di Gabinetto al Ministero dei Beni e delle Attivita’ culturali e fino al 2006 e’ stato Presidente ed Amministratore delegato di S.F.I.R.S. nonche’ componente del Consiglio di Amministrazione d GALSI. Ha svolto attivita’ di ricerca e consulenza giuridica presso la Fondazione Cariplo (Milano) e l’ACRI-Associazione fra le Casse di Risparmio italiane (Roma). Molti anche gli incarichi all’estero tra cui spiccano: dalla sua istituzione fino al 2005, ha fatto parte dell’Autorita’ di Controllo Comune prevista dalla Convenzione sull’uso dell’informatica nel settore doganale, di cui e’ stato Vicepresidente fino al 2004. Dal 1998 al 2005 e’ stato Componente dell’Autorita’ di controllo comune istituita dalla convenzione Europol. Ha inoltre rappresentato l’Italia nel Comitato ad hoc sulla protezione dei dati (CAHDATA) istituto preso il Consiglio d’Europa (Strasburgo) dal 2013 al 2016. Dal 2019 ha preso parte dei lavori del Comitato ad Hoc sull’Intelligenza Artificiale (CAHAI) al Consiglio d’Europa. Nello stesso anno e stato eletto Coordinatore della Commissione di Controllo Coordinato (Coordinated Supervision Committee – Bruxelles) che riunisce le Autorita garanti privacy dell’Ue e il Garante europeo della protezione dei dati (EDPS). Nel 2008, inoltre, e’ stato insignito dell’onorificenza di Commendatore dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana.

 

Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su