Compensi professionali e Superbonus 110%: sai già come calcolarli?

Progetti, perizie, attestati di prestazione energetica (APE), asseverazioni: tutte le prestazioni professionali richieste per gli interventi agevolati da EcoBonus, Bonus Facciate e SismaBonus possono essere annoverate tra le spese detraibili.

Da ACCA la soluzione per calcolare i tuoi compensi professionali per il Superbonus.


Il Superbonus 110% e il ruolo chiave dei tecnici

L’articolo 119 del DL 34/2020 (Decreto Rilancio), convertito con la Legge n.77 del 17 luglio 2020, contiene una misura, il cosiddetto Superbonus 110%, molto attesa da professionisti, imprese e da tutti i cittadini e che ha polarizzato l’attenzione dell’intera filiera dell’edilizia e degli addetti ai lavori quale occasione “storica” per la ripresa del comparto costruzioni.

La legge Rilancio in sostanza ha previsto, tra gli altri interventi, l’innalzamento delle detrazioni al 110 % per ecobonus, sismabonus, impianti fotovoltaici e colonnine per la ricarica di veicoli elettrici: incentivi fiscali volti a favorire interventi di risparmio energetico e riduzione del rischio sismico relativi a singole unità immobiliari e ad interi condomìni.

Ad inizio agosto sono stati pubblicati dal MiSE i decreti attuativi, il Decreto Asseverazioni ed il Decreto Requisiti; quest’ultimo, in particolare, ha definito i requisiti tecnici che devono soddisfare gli interventi di riqualificazione energetica ammessi all'ecobonus, al Superbonus al 110% e all'ecobonus abbinato al sisma bonus.

È indubbio che il ruolo fondamentale, nella riuscita del ‘progetto Superbonus’, è ricoperto dai tecnici, a cui competono progetti, perizie, asseverazioni e visti per seguire passo dopo passo, e certificare, i vari passaggi per ottenere l’agevolazione fiscale.

Sulla detrazione delle spese tecniche

Merita attenzione pertanto l’articolo 5 del Decreto Requisiti che, elencando per ogni tipologia di intervento le voci di spesa che rilevano al fine della determinazione dei limiti delle agevolazioni, specifica che le spese per le prestazioni professionali necessarie alla realizzazione degli interventi, comprensive della redazione, delle asseverazioni e dell'attestato di prestazione energetica, sono ricomprese tra quelle agevolabili (comma f).

Inoltre il decreto interministeriale fissa anche i massimali di costo specifici per singola tipologia di intervento. Alla lettera c dell’allegato A par. 13.1 dice: “sono ammessi alla detrazione di cui all'articolo 1, comma 1, gli oneri per le prestazioni professionali connesse alla realizzazione degli interventi, per la redazione dell'attestato di prestazione energetica APE, nonché per l'asseverazione di cui al presente allegato, secondo i valori massimi di cui al decreto del Ministro della giustizia 17 giugno 2016 recante approvazione delle tabelle dei corrispettivi commisurati al livello qualitativo delle prestazioni di progettazione adottato ai sensi dell'articolo 24, comma 8, del decreto legislativo n. 50 del 2016.

Sempre sul tema spese tecniche, un ulteriore importante contributo è fornito dalla Circolare dell’Agenzia delle Entrate 24/E dell’ 8 agosto 2020, la quale ha ulteriormente chiarito che la detrazione spetta anche per talune spese sostenute in relazione agli interventi che beneficiano del Superbonus, a condizione, tuttavia, che l’intervento a cui si riferiscono sia effettivamente realizzato. E, tra le altre, menziona le spese sostenute per “la progettazione e le altre spese professionali connesse, comunque richieste dal tipo di lavori (ad esempio, l’effettuazione di perizie e sopralluoghi, le spese preliminari di progettazione e ispezione e prospezione)”.

In sostanza dunque la normativa che regola l’ecobonus e il sismabonus ‘potenziati’ chiarisce che si può usufruire del 110% non solo per le spese relative ai lavori di riqualificazione energetica e riduzione del rischio sismico, ma anche per i costi dei tecnici.

Tale detrazione a livello normativo trova riscontro nell’art. 16 bis del Testo Unico delle Imposte sui redditi che, nel prevedere le “Detrazione delle spese per interventi di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica degli edifici”, al comma 2 dispone che: “Tra le spese sostenute di cui al comma 1 sono comprese quelle di progettazione e per prestazioni professionali connesse all’esecuzione delle opere edilizie e alla messa a norma degli edifici ai sensi della legislazione vigente in materia.”

immagine--software-compensus

Come determinare il compenso del tecnico

La determinazione del Corrispettivo dovrà tenere conto dei parametri di cui al DM 17 giugno 2016 (Decreto Parametri) previsto dal comma 8 dell’articolo 24 del D. Lgs 50/2016.

In pratica, il compenso professionale per i tecnici coinvolti nel Superbonus è valutato come per i lavori pubblici e dunque al pari dei “corrispettivi utilizzati dalle stazioni appaltanti quale criterio di riferimento ai fini dell’individuazione dell’importo da porre a base di gara dell’affidamento”.

Ai fini del Superbonus il compenso professionale va calcolato in relazione ad ogni singolo intervento agevolato, come valutato da computo metrico. Saranno, infatti, da valutare separatamente eventuali spese professionali sostenute per interventi non agevolati dal Superbonus ma realizzati contestualmente ad essi.

Una problematica come può vedersi complessa, che trova in Compensus FULL di ACCA software una soluzione completa, semplice, affidabile, veloce.

Compensus FULL consente di calcolare i corrispettivi delle prestazioni professionali secondo il DM 140/2012, il D.M. 17/06/2016 e secondo i criteri previsti dal Decreto MISE del 6 agosto 2020 per il SuperBonus 110%.

Le prestazioni che puoi considerare sono tutte quelle previste dalla tabella Z-2 del DM 17/06/2016 e suddivise nelle seguenti categorie:

• edilizia

• strutture

• impianti

• infrastrutture per la mobilità

• idraulica

• tecnologie della informazione e della comunicazione

• paesaggio, ambiente, naturalizzazione, agroalimentare, zootecnica, ruralità, foreste

• territorio e urbanistica.

E, qualora un’attività non fosse presente nella tabella Z-2 del DM 2016 e di conseguenza nell’elenco proposto dal software, puoi sempre crearne una personalizzata in base alle tue specifiche esigenze.

immagine--software-compensus

Inoltre puoi decidere di applicare lo sconto per rendere la tua offerta più competitiva.

Compensus FULL produce tutti gli elaborati necessari per la determinazione dei compensi professionali per lavori pubblici, privati e per il Superbonus e i relativi contratti tra professionista e committente per il conferimento dell’incarico, a norma di legge e secondo gli schemi-tipo dei Consigli professionali, come ad esempio l’affidamento di incarico (per prestazioni professionali connesse a interventi agevolati da Superbonus 110%) ed il Corrispettivo (per prestazioni professionali connesse a interventi agevolati da Superbonus 110%).

 

Scopri di più su Compensus