Presentazione certificato di idoneità statica (CIS): Milano ufficializza la proroga al 16 febbraio 2021

Il Comune di Milano ha nuovamente rinviato il termine per la presentazione del certificato di idoneità statica (CIS), già prorogato di un anno

progettazione-carte-700.jpg

In virtù delle sospensioni statali causa emergenza Covid-19, il Comune di Milano ha ufficializzato, con determinazione del Direttore dello Sportello Unico per l’Edilizia – Atto n. DD 6063 del 2 settembre 2020 – la proroga di un altro anno la scadenza del termine per la presentazione del certificato di idoneità statica (CIS) previsto dall’art. 11 comma 6 del Regolamento Edilizio.

Ne ha dato notizia Assoedilizia, precisando che il nuovo termine è dunque fissato per il 16 febbraio 2021.

CIS: breve riepilogo

L'art. 11 del regolamento edilizio del Comune di Milano ha introdotto l’obbligo per tutti gli edifici che hanno 50 anni di vita, di effettuare dei controlli sia sulla idoneità statica delle parti strutturali dell’edificio, sia sulle parti secondarie e accessorie.

Il certificato di idoneità statica di un edificio è un documento, redatto ai sensi dei DD.MM. 15/05/1985 e 20/09/1985, che attesta le condizioni di sicurezza delle strutture portanti di un fabbricato, secondo le norme in vigore al momento della costruzione.

Viene richiesto, tra le altre cose, ai fini del rilascio per la segnalazione certificata di agibilità (SCA), se per un fabbricato non esiste o non è reperibile il certificato di collaudo statico e per il perfezionamento di una domanda di condono edilizio (sanatorie ex legge 47/1985).

Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su