Bonus Facciate balconi: dentro tutti i lavori di rifacimento, pulitura e tinteggiatura

Agenzia delle Entrate: la detrazione del 90% spetta per la rimozione, l’impermeabilizzazione e il rifacimento del pavimento e delle parti ammalorate dei sotto-balconi e dei frontalini

edifici-case-palazzi-grattacieli-gru-edilizia-milano-700.jpg

Bonus Facciate tutto compreso per i balconi: lo si evince dai chiarimenti forniti dal Fisco nella risposta 411/2020 del 25 settembre scorso, relativi ad un dubbio di un contribuente sull'applicazione del predetto bonus in relazione a specifici interventi da eseguire sui balconi e in particolare:

  • rimozione pavimentazione esistente;

  • impermeabilizzazione e rifacimento della pavimentazione;

  • rimozione e riparazione delle parti ammalorate dei sotto-balconi e successiva tinteggiatura;

  • rimozione e riparazione delle parti ammalorate dei frontalini dei balconi e successiva tinteggiatura.

L'Istante, richiamando i chiarimenti forniti con la circolare 2/E/2020, ritiene che gli interventi descritti, effettuati sui balconi del condominio, possano beneficiare dell'agevolazione in esame. E ha ragione.

Bonus Facciate al volo

L'art.1, commi da 219 a 223 della legge 27 dicembre 2019, n. 160 (legge di Bilancio 2020), disciplina una detrazione dall'imposta lorda pari al 90 per cento delle spese documentate sostenute nell'anno 2020 per interventi finalizzati al recupero o restauro della facciata esterna degli edifici esistenti ubicati in zona A o B ai sensi del decreto del Ministro dei lavori pubblici 2 aprile 1968, n. 1444 (cd. bonus facciate).

Balconi condominiali

Le Entrate sottolineano che relativamente agli interventi su balconi o su ornamenti e fregi, espressamente richiamati dalla norma, la detrazione spetta per interventi di consolidamento, ripristino, inclusa la mera pulitura e tinteggiatura della superficie, o rinnovo degli elementi costitutivi degli stessi. La detrazione, inoltre, spetta, tra l'altro, anche per gli altri eventuali costi strettamente collegati alla realizzazione degli interventi in questione.

Il Bonus Facciate quindi spetta anche per le spese sostenute per la rimozione e impermeabilizzazione e rifacimento della pavimentazione del balcone nonché per rimozione e riparazione delle parti ammalorate dei sotto-balconi e dei frontalini e successiva tinteggiatura. Nel caso di specie, quindi, ok alla fruizione del Bonus Facciate.

Superbonus Facciate: possibilità di sconto in fattura o cessione del credito

In ultima istanza, il Fisco ricorda che l'art.121 del DL 34/2002 (Rilancio, convertito, con modificazioni, dalla legge 77/2020), stabilisce che i soggetti che sostengono spese per interventi di recupero o restauro della facciata degli edifici esistenti, ivi inclusi quelli di sola pulitura o tinteggiatura esterna possono optare, in luogo dell'utilizzo diretto della detrazione, per un contributo, sotto forma di sconto sul corrispettivo dovuto fino a un importo massimo pari al corrispettivo dovuto, anticipato dal fornitore che ha effettuato gli interventi e da quest'ultimo recuperato sotto forma di credito d'imposta, con facoltà di successiva cessione del credito ad altri soggetti, ivi inclusi gli istituti di credito e gli altri intermediari finanziari oppure, in alternativa, optare per la cessione di un credito d'imposta di importo corrispondente alla detrazione ad altri soggetti, ivi inclusi istituti di credito e altri intermediari finanziari con facoltà, per questi ultimi di successiva cessione.

LA RISPOSTA 411/2020 E' SCARICABILE IN FORMATO PDF


Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su