Decreto Agosto convertito in legge: le misure per ambiente, sostenibilità, dissesto idrogeologico, rinnovabili

Il decreto prevede anche incentivi alla produzione di energia termica da fonti rinnovabili e per l’incremento dell’efficienza energetica degli edifici di piccole dimensioni, adibiti a uso scolastico e ospedaliero del Servizio sanitario nazionale e determinato nella misura del 100 per cento delle spese ammissibili

rinnovabili-lampadina-700.jpg

Ambiente e sotenibilità sono presenti nel Decreto Agosto (104/2020) convertito in legge 126/2020.

Tra le misure ambientali presenti, si segnalano:

  • l’incremento delle risorse per la messa in sicurezza di edifici e territorio, 900 milioni di euro per l’anno 2021 e 1.750 milioni per l'anno 2022;
  • misure urgenti in materia di eventi atmosferici calamitosi, con 7 milioni assegnati a Verona Vicenza e Padova;
  • il rifinanziamento del fondo demolizioni per 1 milione di euro nel 2020;
  • l’incremento delle risorse per manutenzione ed efficienza energetica di scuole di province e città metropolitane per 1.7 miliardi circa;
  • il via libera nel 2021 alla produzione di bottiglie interamente riciclate: in via sperimentale, dal 1° gennaio al 31 dicembre 2021, per le bottiglie in polietilentereftalato non troverà applicazione la percentuale minima di polietilentereftalato vergine.

Energia termica

Il decreto prevede inoltre incentivi alla produzione di energia termica da fonti rinnovabili e per l’incremento dell’efficienza energetica degli edifici di piccole dimensioni, adibiti a uso scolastico e ospedaliero del Servizio sanitario nazionale e determinato nella misura del 100 per cento delle spese ammissibili.

Dissesto idrogeologico

Nel provvedimento sono inserite anche misure di contrasto al dissesto idrogeologico, con 900 mila euro assegnati per l’anno 2020 ai terreni agricoli adibiti a interventi di rimboschimento.

Le aree protette potranno beneficiare della necessaria flessibilità gestionale per far fronte alle molteplici esigenze istituzionali, evitando che i vincoli normativi impediscano loro l’utilizzo delle risorse disponibili nel proprio bilancio.

Acquisto auto ecosostenibili

Previsto anche l’incremento del Fondo per l'acquisto di autoveicoli a basse emissioni di CO2 , con una dotazione di 70 milioni per ciascuno degli anni 2020 e 2021 e fondo rifinanziato di 400 milioni di euro, mentre 90 milioni sono destinati alle infrastrutture di ricarica dei veicoli elettrici. 15 milioni alla riqualificazione elettrica dei veicoli.

Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su