Manutenzione predittiva impianti di climatizzazione: in consultazione pubblica la prassi di riferimento

La presente prassi di riferimento fornisce i requisiti specifici per la valutazione di conformità di parte terza rivolta alle figure professionali previste dalle Linee Guida per la definizione di protocolli tecnici di manutenzione predittiva per gli impianti di climatizzazione. Iil documento è a dipsosizione per eventuali osservazioni fino al 19-11-2020.

condizionatori-telecomando-mano-700.jpg

Manutenzione predittiva impianti di climatizzazione: Requisiti per la valutazione di conformità di terza parte

Il progetto di prassi di riferimento, attualmente in consultazione pubblica fino al 19 novembre 2020 è frutto della collaborazione tra UNI e ICMQ, e si basa sulle Linee Guida approvate dalla conferenza permanente per i rapporti tra lo stato le regioni e le province autonome di Trento e Bolzano provvedimento 5 ottobre 2006: “Linee guida per la definizione di protocolli tecnici di manutenzione predittiva sugli impianti di climatizzazione” applicabile a tutti gli impianti di climatizzazione che sono a servizio di ambienti, destinati a garantire il benessere termo-igrometrico degli occupanti e la qualità dell'aria. 

Il presente documento si propone di fornire indicazioni dettagliate per la valutazione e convalida dei risultati dell’apprendimento ai fini della certificazione delle persone ai sensi della norma UNI CEI EN ISO/IEC 17024:2012.

Che cosa è una prassi di riferimento

Le prassi di riferimento, adottate esclusivamente in ambito nazionale, rientrano fra i “prodotti della normazione europea”, come previsti dal Regolamento UE n.1025/2012, e sono documenti che introducono prescrizioni tecniche, elaborati sulla base di un rapido processo ristretto ai soli autori, sotto la conduzione operativa di UNI.
Le prassi di riferimento sono disponibili per un periodo non superiore a 5 anni, tempo massimo dalla loro pubblicazione entro il quale possono essere trasformate in un documento normativo (UNI, UNI/TS, UNI/TR) oppure devono essere ritirate.

La presente prassi di riferimento fornisce i requisiti specifici per la valutazione di conformità di parte terza rivolta alle figure professionali previste dalle Linee Guida per la definizione di protocolli tecnici di manutenzione predittiva per gli impianti di climatizzazione, le quali prevedono all’Art.3 che:

  • l’osservanza dei requisiti igienici degli impianti di climatizzazione nonché la buona gestione delle condizioni di funzionamento e manutenzione degli stessi siano affidati a personale qualificato con una formazione adeguata
  • il responsabile della manutenzione sia in grado di provare la formazione del personale operativo.

Le figure professionali 

In termini di conoscenze e competenze si individuano due figure professionali:

  • Personale Operativo (categoria B): personale che effettua operazioni pratiche di igiene ed ispezione sul sistema di condizionamento dell’aria (attività di manutenzione e riparazione);
  • Responsabile dell’Igiene (categoria A): personale con incarichi di responsabilità circa il controllo dell’igiene e le ispezioni sui sistemi impiantistici.