Superbonus 110%: quale cessione del credito conviene? Le principali offerte di Banche e Assicurazioni

Focus su alcune delle principali proposte degli istituti di credito e assicurativi italiani per la cessione del credito ex art.121 del DL Rilancio

super-ecobonus-110-cessione-del-credito-requisiti.jpg

Le regole della cessione del credito

L'art.121 del DL Rilancio non prevede nessuna limitazione alla cessione, anche parziale, delle detrazioni fiscali derivanti dalla generalità degli interventi, compresi quelli che consentono di fruire del "bonus facciate". La possibilità è modulata sulla base di due stati di avanzamento dei lavori e di un saldo.

Rimandando all'approfondimento dedicato per tutti i dettagli, e alle FAQ del Fisco per i chiarimenti, elenchiamo le novità in pillole della cessione del credito per il Superbonus 110%:

  • il credito di imposta è di importo pari alla detrazione spettante e può essere ceduto anche a istituti di credito e gli altri intermediari finanziari;

  • la trasformazione della detrazione in credito di imposta opera solo all’atto della cessione ad altri soggetti;

  • introdotta la possibilità di esercitare la predetta opzione in relazione a ciascuno stato di avanzamento dei lavori;

  • precisati gli interventi per cui spetta l’agevolazione nel caso di restauro delle facciate;

  • nel caso di trasformazione in crediti di imposta, non si applica il divieto di compensazione in presenza di debiti iscritti a ruolo, per imposte erariali ed accessori, di ammontare superiore a 1.500 euro;

  • per l’esercizio dell’opzione è possibile avvalersi dei soggetti che possono presentare le dichiarazioni in via telematica.

Dallo scorso 15 ottobre, sono disponibili sul sito dell'Agenzia delle Entrate la modulistica e il software per procedere con tutti gli adempimenti relativi alla cessione del credito.

Le principali offerte

Quindi sappiamo che possiamo cedere il credito. Ma a chi lo cediamo? La nostra banca effettua questo servizio? Vediamo un po' cosa propongono i principali istituti di credito nel nostro Paese in merito.

Intesa Sanpaolo

E' possibile decidere di pagare a propie spese il fornitore che realizza i lavori sull'edificio o condominio e cedere il credito d’imposta a Intesa Sanpaolo, che a sua volta accrediterà la somma prevista dall'agevolazione fiscale per i lavori eseguiti al netto della percentuale prevista dalla banca per l’acquisto del tuo bonus.

La soluzione prevede:

  • nessun finanziamento;
  • la cessione credito d’imposta maturato a Intesa Sanpaolo che potrà avvenire a scelta:
    • a stato avanzamento lavori (SAL)
    • alla fine dei lavori
  • il pagamento anticipato dell’importo relativo al credito di imposta maturato e riferito alla spesa sostenuta, senza dover attendere le quote di detrazione annuali previste dalla normativa di riferimento

La percentuale di acquisto prevista per la cessione del credito è calcolata sull’aliquota del bonus previsto per i lavori effettuati e varia in base al numero di anni stabiliti dalla normativa fiscale per il recupero fiscale del credito. L’importo liquidato è quindi pari a:

 

  • 102 euro per ogni 110 euro di credito fiscale acquistato per gli interventi relativi al Superbonus 110% con recupero in 5 anni (pari al 92,7% del valore nominale del credito d’imposta maturato);
  • 90,91 euro per ogni 100 euro di credito fiscale acquistati per gli interventi diversi dal Superbonus 110% con recupero in 5 anni (pari al 90,91% del valore nominale del credito di imposta maturato);
  • 80 euro per ogni 100 euro di credito fiscale acquistato per gli interventi diversi dal Superbonus 110% con recupero in 10 anni (pari all’80% del valore nominale del credito d’imposta maturato).

UNICREDIT

  • Prezzo di acquisto crediti fiscali per Persone fisiche e Condomini valido dal 1° ottobre 2020: € 102 per ogni 110€ di credito fiscale acquistato;
  • Prezzo di acquisto crediti fiscali per Imprese riferiti al Superbonus valido dal 1° ottobre 2020: € 100 per ogni 110€ di credito fiscale acquistato;
  • Prezzo di acquisto crediti fiscali non riferiti al Superbonus 110% (che cioè danno luogo a misure di detrazione diverse come sopra indicate e con detrazione da ripartire in 10 quote annuali): € 80 per ogni 100€ di credito fiscale acquistato;
  • Prezzo di acquisto crediti fiscali per gli interventi cd. Sismabonus ex DL 63/2013 (effettuati non riferiti al Superbonus 110%) che danno luogo a misure di detrazione diverse come sopra indicate e con detrazione da ripartire in 5 quote annuali: € 90,91 per ogni 100€ di credito fiscale acquistato;

UnipolSAI

La compagnia eroga un importo pari al 102% dell’importo dei lavori che beneficiano delle detrazioni fiscali, sia per il committente (proprietario/condominio), sia per l’impresa esecutrice dei lavori.

Credit Agricolé

Per i condomini e i privati:

  • Superbonus 110%, recuperabile in 5 anni: 100 euro ogni 110 euro di credito fiscale (90,91% del valore nominale del credito d’imposta maturato);
  • Interventi diversi da superbonus 110% recuperabili in 5 anni: 91 euro ogni 100 euro di credito fiscale (pari al 90,91% del valore nominale del credito d’imposta maturato);
  • Interventi diversi da superbonus 110% recuperabili in 10 anni: 78 euro ogni 100 euro di credito fiscale (pari al 78,00% del valore nominale del credito d’imposta maturato).

Per le aziende:

  • Superbonus 110%, recuperabile in 5 anni: 100 euro ogni 110 euro di credito fiscale (90,91% del valore nominale del credito d’imposta maturato)
  • Interventi diversi da superbonus 110% recuperabili in 5 anni: 91 euro ogni 100 euro di credito fiscale (pari al 90,91% del valore nominale del credito d’imposta maturato)
  • Interventi diversi da superbonus 110% recuperabili in 10 anni: 78 euro ogni 100 euro di credito fiscale (pari al 78,00% del valore nominale del credito d’imposta maturato).

Fineco

  • 105 euro per ogni 110 euro di credito fiscale acquistato per gli interventi relativi al Superbonus 110% con recupero in 5 anni (pari al 95,5% del valore nominale del credito d’imposta maturato);
  • 85 euro per ogni 100 euro di credito fiscale acquistato per gli interventi diversi dal Superbonus 110% con recupero in 10 anni (pari all’85% del valore nominale del credito d’imposta maturato).

Banca Mediolanum

Per il Superbonus, ogni 110 euro al cliente ne vengono riconosciuti 102. Per chi, oltre alla cessione del bonus, ha esigenza di ottenere liquidità, è possibile chiedere un anticipo.

CARIGE

  • privati e condominî potranno cedere i crediti di imposta derivanti da spese detraibili in 5 anni ottenendo indietro il 93,19% (102,5 euro per ogni 110 di credito ceduto); le imprese riceveranno il 91,81% (101 euro per ogni 110 di credito ceduto);
  • i crediti di imposta detraibili in 10 anni consentiranno invece di recuperare l’81,12% del credito ceduto.

Banca Sella

Per gli interventi relativi al Superbonus 110% con recupero in 5 anni la banca corrisponde un ammontare pari:

  • 102 euro per ogni 110 euro ceduti (pari al 92,73% del suo valore nominale) per i privati e i condomini
  • 100 euro per ogni 110 euro ceduti (pari al 90,91% del suo valore nominale) per le imprese

Per gli interventi diversi dal Superbonus, la banca corrisponde un ammontare pari:

  • al 90,91% del valore nominale del credito di imposta ceduto, per spese detraibili in 5 anni
  • all'80% del valore nominale del credito di imposta ceduto, per spese detraibili in 10 anni

Il pagamento della cessione del credito di imposta avverrà, sul conto corrente indicato, entro 10 giorni lavorativi dalla data di accettazione sul portale dell'Agenzia delle Entrate da parte della banca.

Assicurazioni Generali

L’offerta di Generali Italia prevede di erogare fin da subito, a fronte della cessione del credito di imposta dei Clienti, consentita dal Decreto come possibile alternativa alla detrazione fruibile in quote di 5 anni, il 102% di liquidità ai privati (proprietari e affittuari di abitazione) e condomini con offerta fino al 31.12.2020, e il 100% alle ditte esecutrici dei lavori che hanno accesso a Superbonus 110%, un servizio di assistenza per i richiedenti attraverso una piattaforma digitale e un helpdesk dedicato atto a fornire le informazioni sul processo e la documentazione necessaria, nonché un’offerta assicurativa agevolata per le famiglie, i professionisti e le imprese edili.

Poste Italiane

Poste Italiane offre ai titolari di un conto corrente BancoPosta con internet banking attivo la soluzione di cessione dei crediti d’imposta e specifici prodotti assicurativi.

 

Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su