Italiano l'appuntamento internazionale di simulazione ingegneristica CAE Conference and Exhibition

30/10/2020 854

L’epicentro della simulazione ingegneristica è italiano. Conto alla rovescia per l’international CAE conference and exhibition.

Dal 29 novembre al 4 dicembre 2020 5 giorni dedicati alle nuove frontiere della trasformazione digitale e della simulazione ingegneristica

icc_2020.jpg

Made in Italy l'evento mondiale sulle nuove frontiere della trasformazione digitale

Milano, 30 ottobre 2020 - La rivoluzione industriale post COVID19 sta già muovendo i suoi passi.Il prossimo appuntamento mondiale è la 36esima edizione dell’International CAE Conference and Exhibition. Una fiera virtuale made in Italy con ospiti da tutto il mondo. Una cinque giorni, dal 30 novembre al 4 dicembre 2020, di presentazioni webinar, conferenze dedicate all’industria 4.0, alle nuove frontiere dell’intelligenza artificiale, ai big data, alle più recenti applicazioni della simulazione ingegneristica applicando nuovi modelli in diversi ambiti a partire dall’automotive giungendo all’aerospaziale, all’oil and gas industry, al manifatturiero passando per food and beverage fino al cruciale settore del biomedicale e della ricerca medica. 

Oggi più che mai, in un momento storico così difficile, la necessità ormai irrinunciabile è di collaborare e condividere le nuove frontiere della trasformazione digitale: International CAE Conference and Exhibition è una delle primissime risposte del futuro che è già presente e che deve essere solo condiviso, raccontato, confrontato. 

Un appuntamento italiano grazie all’impegno di EnginSoft, leader del settore, che vedrà protagoniste anche aziende e università, da Leonardo a FCA, da Ducati a Elettronica Group passando per l’Istituto di Certificazione Rina, da Cineca (Consorzio Interuniversitario formato da 92 enti pubblici tra cui due ministeri e 69 università) fino all’Università di Padova e al Politecnico di Milano. E ancora, tra gli ospiti internazionali: Stanford University, High Performance Computing Center, Stuttgart, Airbus Helicopters, Bosch Thermotechnology, Eaton India Innovation Centre LLP, Altair, Oerlikon.

Grande attenzione al settore medicale e sanitario, in particolare ai settori dell’ingegneria biomedica e clinica al femminile con ricercatrici italiane in biomeccanica, biochimica, biomateriali, biorobotica, elettrofisiologia, neurofisiologia: dai microchip impiantati nel cervello per curare le malattie degenerative allo studio di impianti biomeccanici per traumi alla colonna vertebrale. 

E ancora: le nuove frontiere digitali nello spazio, dai sistemi agricoli su Marte fino al nuovo vettore Vega per la prima missione italiana sulla Luna, le nuove tecniche di ricerca nel settore dell’auto, dell’energia, della logistica. 

>> Consulta tutto il programma <<<

L’edizione 2019 ha visto più di 1500 partecipanti dai quattro continenti, più di 100 relatori e 70 espositori.