Decreto Semplificazioni: nuova circolare ministeriale con chiarimenti ed esortazioni all'utilizzo delle novità

La ministra De Micheli chiede alle stazioni appaltanti (comuni-regioni-province) di applicare la legge 120/2020 “in tutte le sue potenzialità”

cantiere-appalti-700.jpg

La ministra delle Infrastrutture Paola De Micheli ha inviato una lettera/circolare a Regioni, Province, Comuni, Provveditorati, Anas e Rfi (cioè alle più importanti stazioni appaltanti italiane) sull'applicazione del DL Semplificazioni, con l'obiettivo di indurle ad applicare il provvedimento e ad accelerare i lavori nei cantieri.

Il documento rappresenta, assieme, un esortazione all'applicazione delle misure del DL 76/2020, ma anche una ricognizione e un'interpretazione di alcune norme. Si divide in 4 grandi capitoli:

  1. appalti pubblici;
  2. edilizia;
  3. ambiente;
  4. porti;

di fatto ricordando tutte le novità normative introdotte.

Edilizia: il focus

Si ricorda, tra l'altro:

  • la semplificazione della disciplina degli interventi di demolizione e ricostruzione, nonché delle procedure di modifica dei prospetti degli edifici attraverso un ampliamento della nozione di ristrutturazione edilizia, con la SCIA al posto del permesso di costruire;
  • l'incremento del 20% della cubatura e la possibilità di sostituire la SCIA al PDC ove si intervenga su immobili da destinare ad attività scolastiche, sanitarie, di ricezione turistica ed edilizia residenziale/sociale;
  • l'incentivazione degli interventi di rigenerazione urbana, con la riduzione del contributo di costruzione da pagare al comune;
  • la proroga per legge della validità di titoli edilizi e la semplificazione del meccanismo di proroga, con dichiarazione da presentare al comune a cura dell'interessato;

In conclusione, osserva il MIT, "il combinato disposto tra risorse disponibili e strumento normativo per spenderle rapidamente, può produrre un balzo in avanti per la nostra economia; perché ciò avvenga è necessario che le stazioni appaltanti applichino la legge in tutte le sue potenzialità".

LA LETTERA/CIRCOLARE E' SCARICABILE IN FORMATO PDF