Superbonus 110%: cessione del credito ammessa anche per l'eliminazione delle barriere architettoniche

MEF: se, tra gli interventi di eliminazione delle barriere architettoniche, ve ne sono alcuni che sono di manutenzione straordinaria su singole unità immobiliare o di manutenzione sulle parti comuni dell’edificio, è possibile avvalersi dell’opzione di cessione del credito

super-bonus_700-2.jpg

Altro giro di chiarimenti sul Superbonus: il sottosegretario Alessio Villarosa, 'deputato' alle risposte sulla misura prevista agli artt. 119 e 121 del DL Rilancio - che il Governo vorrebbe allargare sinbo al 31/12/2023 - ha risposto, in commissione Finanze della Camera, all'interrogazione 5-04996 Fragomeli, avente ad oggetto “Applicazione delle norme sulle detrazioni fiscali in materia edilizia ed energetica alla realizzazione di opere destinate al superamento o alla eliminazione di barriere architettoniche”.

Si chiede, in particolare, di sapere se la cessione del credito d’imposta sia applicabile anche alle prestazioni, con Iva al 4 per cento, di servizi dipendenti da contratti di appalto aventi ad oggetto la realizzazione delle opere direttamente finalizzate al superamento o alla eliminazione delle barriere architettoniche.

La risposta è positiva, in quanto:

  • l'art.121 comma 2 del DL Rilancio limita tale facoltà ai soli interventi riconducibili ad una delle previsioni richiamate espressamente dal comma 2 dello stesso art.121. Quindi, in linea generale, per gli interventi finalizzati alla eliminazione delle barriere architettoniche non è possibile esercitare l’opzione prevista dal comma 2 dell’art.121 in quanto tali interventi sono previsti dalla lettera e) dell’art.16-bis del dpr 917/1986, che non rientra tra le previsioni richiamate dal citato comma 2 dell’art. 121;
  • tuttavia, se, tra gli interventi finalizzati all’eliminazione delle barriere architettoniche, ve ne sono alcuni che possono qualificarsi, ai sensi dell’art.16-bis, lettere a) e b) del dpr 917/1986, come interventi di manutenzione straordinaria su singole unità immobiliare o di manutenzione sulle parti comuni dell’edificio, in relazione agli stessi è possibile avvalersi, a prescindere dalle specifiche finalità dell’intervento, dell’opzione prevista dall’art.121.

Ampliamento del perimetro Superbonus in arrivo?

Si segnala, inoltre, che il sottosegretario Villarosa ha manifestato comunque la disponibilità del Governo ad intervenire già nella Legge di bilancio per il 2021 per ampliare il campo di applicazione delle previsioni relative alle detrazioni fiscali in materia edilizia ed energetica.