Superbonus del 110%: migliorare la classe energetica al fianco di Enel X

Grazie all’offerta Vivi Meglio di Enel X è possibile migliorare la classe energetica di un edificio, accedere al Superbonus del 110%, se si rispettano i requisiti necessari, e usufruire di ulteriori vantaggi a beneficio di tutti: clienti finali, imprese e professionisti.

classe-energetica-enel-x.jpg

 

Enel X e il suo impegno nella riqualificazione energetica del patrimonio immobiliare italiano

Dal rapporto annuale pubblicato a settembre da ENEA, quasi il 60% del parco immobiliare italiano è caratterizzato da prestazioni energetiche carenti. Parliamo, infatti, delle classi energetiche F e G: le ultime due su una scala che classifica i consumi in ordine crescente, a partire dalla classe A4, fino alla G. 

Alla luce dello stato del patrimonio immobiliare e con l’obiettivo di ridurre la domanda di energia nel 2030 prevista dal Piano Nazionale Integrato Energia e Clima e di raggiungere la completa decarbonizzazione entro il 2050, l’Italia si sta fortemente impegnando nella riqualificazione energetica degli edifici. 

In tal senso, ha messo in campo strumenti di incentivazione e misure di regolazione in grado di accelerare il tasso di efficientamento energetico degli immobili, seguendo un percorso avviato a partire dalla metà degli anni settanta. L’Italia, infatti, è stato il primo Paese della UE ad introdurre nel 1976 i criteri per garantire prestazioni energetiche di qualità nelle nuove costruzioni. Dal 2007, inoltre, ha introdotto il meccanismo delle detrazioni fiscali per gli interventi di efficientamento energetico degli edifici, il cosiddetto Ecobonus, che ha portato risultati importanti in termini di riduzioni dei consumi di energia e di investimenti. 

In virtù di un quadro normativo favorevole e dello stato di conservazione degli immobili italiani, anche Enel X, ultima nata in casa Enel, vuole contribuire alla riqualificazione degli edifici e, grazie alla sua esperienza nel settore, desidera giocare un ruolo da protagonista. Nasce così Vivi Meglio: l’offerta dedicata all’efficientamento energetico e messa in sicurezza sismica degli edifici residenziali, a beneficio di tutti: cittadini e ambiente.

 

Miglioramento di due classi energetiche dell’edificio: requisito principe del Superbonus

Come sappiamo, di recente è stato introdotto dal DL Rilancio un ulteriore strumento: il Superbonus del 110%, una detrazione fiscale con un’aliquota mai vista prima che mira a favorire le riqualificazioni degli edifici e a rilanciare l’economia del Paese, in particolare, del settore edilizio.

Per usufruire del maxi incentivo, oltre a rispettare la finestra temporale prevista, gli interventi volti alla riqualificazione energetica devono soddisfare un altro requisito: assicurare, anche congiuntamente agli interventi di installazione di impianti fotovoltaici e relativi sistemi di accumulo, il miglioramento di almeno due classi energetiche dell’edificio o delle unità immobiliari (funzionalmente indipendenti e che dispongano di uno o più accessi autonomi dall’esterno) situate all’interno di edifici plurifamiliari. Nel caso in cui non sia possibile conseguire il miglioramento di due classi energetiche, è sufficiente raggiungere la classe energetica più alta, da dimostrare mediante l’attestato di prestazione energetica (A.P.E.) prima e dopo l’intervento, rilasciato da un tecnico abilitato nella forma di dichiarazione asseverata.

vantaggi-diagnosi-energetica-edifici-enel-x.jpg

 

Quali interventi permettono il miglioramento della classe energetica di un edificio?

Quando si opta per un miglioramento delle prestazioni energetiche di un’abitazione la cosa migliore è non fare scelte avventate. Ciò che serve è innanzitutto una diagnosi energetica. Ovvero un’analisi, condotta da esperti, volta ad individuare le possibili opportunità di risparmio energetico ed economico, la classe energetica raggiungibile grazie agli interventi e a fornire, nel contempo, un’adeguata motivazione delle scelte impiantistiche prospettate.

L’analisi energetica attraverso accurati rilievi e l’utilizzo di strumenti di valutazione come la termografia a raggi infrarossi, riesce ad individuare i flussi di energia relativi al fabbricato (involucro edilizio) ed agli impianti (sistemi tecnologici dedicati ai differenti servizi). Solo sulla base di un’accurata diagnosi energetica si potrà scegliere quale intervento effettuare.

Facciamo qualche esempio

Per quanto riguarda le pareti perimetrali dell’edificio, si può realizzare un isolamento a cappotto, costituito da strati di materiale isolante applicati esternamente all’edificio in modo tale da garantire un isolamento, sia termico che acustico, ed eliminare i ponti termici (responsabili delle maggiori dispersioni di calore). È un sistema che, se applicato correttamente, permette un notevole risparmio energetico, mantenendo alte temperature interne durante l’inverno e impedendo al calore dei raggi esterni di penetrare negli ambienti in estate. Un’altra opzione migliorativa è rappresentata dalla sostituzione degli infissi con modelli, più efficienti, a taglio termico e con superfici vetrate a doppia o tripla vetrocamera, eventualmente saturata con gas inerti per ridurre la trasmittanza, ovvero la proprietà del materiale di trasmettere calore dall’esterno verso l’interno.

In riferimento alla parte impiantistica, invece, si possono prevedere interventi diversi in base ai risultati dell’analisi energetica e al tipo di riscaldamento pre-esistente, centralizzato o autonomo.

Nel caso di impianto centralizzato condominiale, oltre alla sostituzione della caldaia con una più efficiente o con una pompa di calore, può essere utile installare valvole termostatiche smart o termostati intelligenti, controllabili da remoto, attraverso i quali razionalizzare i consumi nei singoli locali (ad esempio, riducendo il riscaldamento nelle stanze non utilizzate durante le ore in cui queste non sono abitate). 

Se il riscaldamento è autonomo c’è maggiore libertà d’azione. Si può sostituire la caldaia con una più efficiente, ad esempio con un modello a condensazione, accompagnandola ad un impianto radiante a pavimento in sostituzione dei termosifoni per massimizzarne l’efficienza. Un’altra scelta può essere la combinazione di una pompa di calore e la sostituzione dei termosifoni con ventilconvettori: in questo modo l’impianto può riscaldare d’inverno e raffrescare d’estate.

 

I vantaggi derivanti dal miglioramento della classe energetica

Migliorando la classe energetica di un edificio si può godere di diversi vantaggi. Innanzitutto, si consuma meno e, di conseguenza, si riducono le emissioni di CO2 e i costi in bolletta: un beneficio per l’ambiente e per le tasche dei cittadini. Inoltre, l’aumento della classe energetica di un edifico concorre nell’aumentarne anche il suo valore economico. I vantaggi, però, non finiscono qui.

Il miglioramento di almeno due classi energetiche di un edificio e il rispetto delle altre condizioni necessarie permette di accedere al Superbonus del 110% e beneficiare quindi di un’aliquota altissima. Questo incentivo fiscale, unito alla possibilità prevista dal DL Rilancio di optare per la cessione del credito d’imposta o per il meccanismo dello sconto in fattura, consente al cliente finale di realizzare gli interventi di riqualificazione energetica a costo zero. 

 

Perché scegliere Vivi Meglio di Enel X?

Gli interventi che permettono il miglioramento della classe energetica di un edificio sono inclusi nell’offerta Vivi Meglio, ma con Enel X si può fare molto altro, si può accedere a un ampio portfolio di prodotti e servizi tecnologici.

Si passa dall’installazione dei pannelli solari per la produzione di acqua calda sanitaria ai pannelli fotovoltaici e sistemi di accumulo per l’autoproduzione di energia da fonti rinnovabili, dai sistemi di termoregolazione smart, come Homix, alle infrastrutture di ricarica per i veicoli elettrici. Inoltre, con Vivi Meglio, è possibile effettuare anche gli interventi di messa in sicurezza sismica per poter rendere la propria abitazione, non solo più efficiente e tecnologica ma anche più sicura.

Non solo i clienti finali possono godere dei molteplici vantaggi dell’offerta Vivi Meglio, ma anche le imprese e i professionisti. Possono, infatti, collaborare con un partner tecnologico ed affidabile come Enel e acquistare le sue soluzioni innovative per arricchire i progetti di riqualificazione e garantire ai propri clienti i vantaggi legati al meccanismo della cessione dei crediti.

 

I clienti, le imprese o i professionisti che desiderano avere maggiori informazioni sull’offerta Vivi Meglio possono contattare Enel X attraverso il form dedicato sul sito Enel X o chiamando l’800.90.45.45.