Scegliere e progettare impianti a pannelli radianti

I sistemi a pannelli radianti sono da tempo tra le scelte preferite dai progettisti. Ma sono sempre la scelta migliore? E come si dimensiona un impianto radiante? Quali sono i parametri che influiscono maggiormente sul progetto? 

Nel focus di Logical Soft un approfondimento dove trovare le risposte a tutti i dubbi e un esempio pratico svolto con TERMOLOG, il software che consente il dimensionamento e il disegno esecutivo degli impianti a pannelli radianti.

termolog-pannelli-radianti.jpg

 

Gli impianti a pannelli radianti sono sistemi di riscaldamento che prevedono l’emissione d calore tramite tubi posti in pannelli posizionati nei pavimenti, nei soffitti o anche nelle pareti. Questi impianti si sono largamente diffusi in molti contesti non solo di tipo residenziale ma anche nell’industria, negli ospedali o in tutti quegli ambiti dove è specificatamente richiesto di mantenere la temperatura costante per tutto l'arco della giornata.

Grazie al Superbonus 110% molti proprietari hanno deciso di sfruttare gli incentivi per installare sistemi di riscaldamento molto performanti e che sfruttino anche fonti energetiche rinnovabili. Un esempio molto diffuso è l’installazione delle pompe di calore che aumentano molto la loro resa a basse temperature.

I pannelli radianti diffondono calore nell’ambiente per irraggiamento e in modo omogeneo, per esempio dal basso verso l’alto nel caso di pavimenti radianti. Per rendere l’ambiente caldo e massimizzare il comfort interno non hanno bisogno di alte temperature come avviene per i radiatori. Per questo motivo sono spesso abbinati alle pompe di calore, sfruttando al massimo i benefici energetici dell’uno e dell’altro sistema.

I vantaggi dei sistemi radianti

Rispetto ai sistemi a radiatori i vantaggi sono moltissimi: per prima cosa assicurano il benessere termico dei locali perché il calore si diffonde in modo omogeneo dal basso verso l’alto e senza moti convettivi; in secondo luogo consentono un importante risparmio energetico poiché l’acqua circola nell’impianto a basse temperature e infine garantiscono migliori condizioni igieniche e permettono di sfruttare meglio gli spazi.

Tuttavia non bisogna dimenticare che installare un impianto di riscaldamento a pavimento radiante richiede un onere di progettazione maggiore rispetto ai radiatori. Oltre al calcolo dei carichi termici dei diversi locali è necessario valutare la conformazione di pavimenti e solai e definire la tipologia di pannello radiante migliore. Una valutazione iterativa consente poi di definire il passo ottimale del tubo nel pannello per mantenere la temperatura di comfort e lo schema esecutivo migliore per contenere le perdite di carico e bilanciare l’impianto. 

Il focus ‘Il progetto degli impianti a pannelli radianti’ è dedicato ad approfondire vantaggi e svantaggi dei sistemi a pannelli radiante e a fornire indicazioni pratiche per il loro dimensionamento, dal calcolo dei carichi termici fino alla realizzazione degli schemi esecutivi. Gli esempi pratici sono svolti con TERMOLOG, il software dedicato al progetto degli impianti idronici, che consente il dimensionamento e il disegno esecutivo degli impianti a pannelli radianti.

Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su