Ruoli e competenze degli esperti BIM: la UNI 11337-7 in pratica

Se ormai è abbastanza conosciuta la definizione dei profili BIM introdotti dalla UNI 11337-7, poco si è detto dei nuovi ambiti di competenza previste dalla norma. L'argomento non è di poco conto in quanto la norma definisce i requisiti di conoscenza, abilità e competenza che un professionista BIM deve possedere per chiamarsi tale, e per ottenere, eventualmente, una certificazione delle competenze rilasciata da un organismo di certificazione accreditato.

 

insegno_guida-ai-profili-bim.jpg

 

La norma UNI 11337-7 per la qualifica delle competenze BIM

La norma UNI 11337-7, pubblicata nell'ormai lontano 2018, ha stabilito un'articolata matrice di competenze, per ognuno dei quattro profili definiti, che ancora oggi non risultano del tutto metabolizzate dal mercato. Il motivo?

L'innovazione digitale avviata con il BIM nel settore delle costruzioni ha introdotto una serie di prassi, standard, processi e tools di estrazione internazionale in parte poco noti in Italia, per i quali occorre quanto meno un periodo di implementazione e affinamento.

Questi ambiti di competenza previsti i quattro profili:

  • 9 per il CDE Manager;
  • 19 per il BIM Manager;
  • 13 per il BIM Coordinator;
  • 13 per il BIM Specialist

Gli ambiti di cometenza sono in parte comuni e in parte specifici per le quattro figure, e costituiscono il bagaglio necessario al raggiungimento di uno scopo comune: la partecipazione e gestione del Processo Informativo.

 

Una guida ai profili BIM

Per cercare di spiegare in pratica quali sono i compiti di un BIM Specialist, quali competenze deve avere un BIM Manager o di cosa si occupa il CDE Manager, Isegno ha redatto la "Guida ai profili BIM" per orientare gli addetti ai lavori e non, a conoscere meglio le caratteristiche di queste figure, e orientarsi nella trasformazione digitale in atto del settore AEC.

La guida è frutto delle esperienze maturate in ambito progettuale e in occasione delle attività di consulenza, formazione e certificazione BIM.

Isegno è inoltre titolare e gestore di C-BIM, il primo portale italiano interamente dedicato alla formazione e certificazione degli esperti BIM.